Archivos de la categoría: In italiano

2 giugno 2021: preparazione dell’incontro telematico

Il Comites del Cile, d’intesa ed collaborando con l’Ambasciata d’Italia a Santiago, invita le Associazioni Regionali, Circoli, Sodalizi ed enti operanti in Cile a partecipare nelle celebrazioni della Festa della Repubblica 2021.

L’invito è a registrare un breve video-saluto a nome dell’ente, della durata di un minuto, massimo due, nel contesto della celebrazione del 2 giugno 2021, in modo che sia inserito nella trasmissione speciale che appositamente sta preparando l’Ambasciata d’Italia a Santiago.

Il video registrato dev’essere fatto pervenire presso l’indirizzo email del Comites: comites@comites.cl per poi essere laborato dalla produzione dell’Ambasciata.

Importante che i video eventualmente contenenti musica o canzoni dovranno assicurarsi che non violino copyright.

Informazioni: Sig.ra. Angela Ravizza, +56 9 9224 1095.

Condoglianze per Roberto Fulgeri Vergara

Il Comites Cile vuole esprimere le proprie condoglianze e con esse, quelle dell’intera Collettività Italiana del Cile, per la scomparsa del nostro connazionale

Sig. Roberto Fulgeri Vergara (RIP)

Come attivo partecipante della collettività italiana in Cile, in particolare a Capitán Pastene, ha sempre dato una testimonianza perenne di cultura ed amore per la lontana Patria Italiana.

Per il Presidente Claudio Curelli,

Marco Antonio Niada, Delegazione COMITES Araucanía.

Avvocatura Generale dello Stato: incompatibilità tra membro Comites e membro rete consolare onoraria

Il Ministero ha reso noto nelle ultime ore che l’Avvocatura Generale dello Stato (AGS) si è espressa relativamente alla portata ed alle limitazioni derivanti dall’applicazione dell’art. 5 comma 4 della legge 286/2003 con specifico riguardo alla questione dell’incompatibilita’ tra la carica di membro Comites e l’incarico di Corrispondente consolare.

L’Avvocatura ha ribadito che quella del Corrispondente consolare sia una figura da ascriversi tra quelle contemplate dal comma 4 dell’art. 5 della gia’ citata legge 286/2003. L’AGS ha infatti precisato che lo svolgimento di alcune delle funzioni consolari, attribuite attraverso la lettera di incarico, confermano lo status istituzionale dell’incarico conferito al Corrispondente consolare, cosi’ come avviene nel caso del Console onorario, che la circolare MAECI n.3 del 2017 aveva indicato come incompatibile con la carica di componente del Com.It.Es.. 

L’AGS ha infine riconosciuto l’esistenza di ragioni di opportunita’ che suggeriscono di non far coincidere nella stessa persona l’incarico di corrispondente consolare e di membro del Comites: si vuole infatti evitare che il Corrispondente consolare possa trarre vantaggio della posizione rivestita nell’ambito della comunita’ di riferimento per ottenere consensi finalizzati all’elezione nel Comitato.

Prossima Plenaria Comites Cile

La prossima seduta plenaria nº48 (Ordinaria) è stata indetta per il giorno giovedì 1 aprile 2021 p.v. ore 18, per via telematica.

Ai fini di favorire la pubblicità delle plenarie del Comites del Cile, anche in modo telematico, si rammenta che è possibile chiedere di partecipare come pubblico entro i limiti tecnici che consente la piattaforma in uso. Chi vorrà assistere telematicamente puó farne richiesta dei dati di connessione tramite l’indirizzo di posta elettronica comites@comites.cl Si fa altresì presente che a norma di legge, non è previsto che il pubblico presente faccia uso della parola.

Tuttavia, è sempre possibile chiedere tramite comites@comites.cl essere invitato alla sedute plenarie per partecipare ai temi dell’ordine del giorno.

TRENTO: concorso per 5 borse di studio

TRENTO: concorso per 5 borse di studio

la  Giunta della Provincia autonoma di Trento ha approvato il bando di concorso per 5 borse di studio riservate a giovani discendenti trentini residenti all’estero per la frequenza dei corsi di laurea (bachelor) e di laurea magistrale (età massima 28 anni) per l’Università di Trento – anno accademico 2021/2022.
La scadenza per presentare la domanda di partecipazione è il 12 APRILE 2021Il bando è pubblicato sul sito dell’Ufficio Emigrazione della Provincia Autonoma di Trento alla pagina http://www.mondotrentino.net/primo_piano/pagina213.html dove è disponibile anche una breve traduzione in lingua inglese.
Chiediamo cortesemente la vostra collaborazione per la promozione dell’iniziativa attraverso la vostra rete di contatti e restiamo a disposizione per ulteriori informazioni.

http://www.mondotrentino.net/primo_piano/pagina213.html

“Donne tra ricordi e futuro” BANDO PREMIO 2021

“Donne tra ricordi e futuro” BANDO PREMIO 2021

Le opere dovranno essere inviate alla segreteria del Premio entro e non oltre la data del 31 maggio 2021_esclusivamente a mezzo mail (in formato word e in formato PDF) all’indirizzo di posta elettronica:

segreteria@scrivilatuastoria.com

Care Italiane, cari Italiani all’estero,

è con piacere che vi raggiungiamo per proporvi di ritrovarci in un grande virtuale abbraccio legato alla memoria. Avete un testo nel cassetto? Avete in mente una storia, un racconto, una poesia? Noi di “Scrivi la tua storia” ci prenderemo cura dei vostri scritti e con amore e dedizione li condurremo verso le premiazioni.La nostra Italia si sta avvicinando a chi si è un po’ allontanato, per ritrovarlo negli affetti, nelle vicende, per condurlo nei ricordi e nella fantasia.

Il Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro”, aperto a tutti, donne e uomini, giovani e meno giovani, dedicato alle donne che da sempre curano i ricordi della famiglia si articola nelle seguenti Sezioni: Romanzo e Romanzo breve, Poesia, Cucina in famiglia, Ambiente e Novelle.  Le vostre opere inedite potranno essere presentate, senza alcun costo di registrazione e partecipazione al bando, alla Commissione del Premio entro, e non oltre, il 31 maggio p.v.
 
Il bando della V edizione del Premio, notizie storiche sul Premio e i libri di alcuni vincitori, pubblicati da più Case editrici, sono consultabili sul sito : https://www.scrivilatuastoria.com
 
Vi aspettiamo,
 
Il comitato del premio “Scrivi la Tua Storia”

https://www.scrivilatuastoria.com

Il Cordoglio del Comites per la tragedia al Congo

Il Comites del Cile vuole rappresentare l’intera collettività italiana del Cile fronte alla scomparsa dell’Ambasciatore Italiano a Kinshasa, dott. Luca Attanasio avvenuta in drammatiche circostanze.

L’ambasciatore italiano a Kinshasa, Luca Attanasio, 43 anni, e un carabiniere, Vittorio Iacovacci, 30enne, sono stati uccisi insieme ad un autista, Mustapha Milambo, in un attacco a un convoglio delle Nazioni Unite nel parco dei Virunga, nella parte orientale della Repubblica democratica del Congo.

Il Comites del Cile vuole far arrivare le sentite condoglianze dell’intera collettività e stare vicino alle famiglie ed amici dei nostri connazionali in questi tristissimi momenti.

Claudio Curelli, Presidente Comites Cile.

163° Anniversario sesta di valparaiso: L’Ommaggio del comites

Il prossimo sabato 23 gennaio si celebra un nuovo anniversario dell’istituzione italiana più antica e tradizionale del Cile: i 163 anni di vita della Pompa Cristoforo Colombo. Sesta Compagnia di Pompieri
Valparaiso.

Nella lettera indirizzata dal Presidente del Comites del Cile, Claudio Curelli al Sig. Direttore Pompa Cristoforo Colombo. Sesta Compagnia di Pompieri di Valparaiso, José L. Orsola si sottolinea che

diventa un vero piacere rappresentare la nostra collettività per far arrivare a Lei ed ogni membro della vostra comunità, il saluto di tutti gli italiani del Cile, fieri della generosa lavoro che svolgete in beneficio della società.
La Pompa Cristoforo Colombo Sesta Compagnia di Pompieri, la piú antica istituzione italiana del Cile, ha sventolato il nostro Tricolore ancora prima dell’Italia unificata, Tricolore che continuate ad onorare costantemente con la vostra generosità e sacrificio.

Lettera di saluto del Presidente del Comites Claudio Curelli

Ascoltate la conversazione ai microfoni di Radio XKÉ del Direttore Orsola con il Presidente Curelli:

SPID, el Sistema Público de Identidad Digital

SPID, el Sistema Público de Identidad Digital, es la solución que permite acceder a los servicios en línea de la Administración Pública (italiana) y entidades privadas participantes con una única Identidad Digital (usuario y contraseña) que se puede utilizar desde computadoras, tabletas y teléfonos inteligentes.

El uso del SPID es gratuito.
Solicitar SPID también es gratis, pero si decides hacerlo con reconocimiento vía webcam, los operadores pueden requerir el pago por este servicio adicional.

https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Condoglianze per Duilio Bolsi (RIP)

Il Comitato per gli Italiani all’Estero COMITES, vuole esprimere il cordoglio dell’intera collettività italiana in Cile per la scomparsa del nostro caro connazionale

Sig. Duilio Bolsi (RIP)

Come attivo partecipante della collettività italiana in Cile ha sempre dato una testimonianza perenne di cultura ed amore per la lontana Patria Italiana.

Nel novembre 2019 fu riconosciuto da questo COMITES tra i connazionali che hanno dato una testimonianza di vita per la diffusione della lingua italiana.

Un particolare abbraccio a tutta la famiglia.

Condoglianze per Rocco Natalino (RIP)

Il Comitato per gli Italiani all’Estero COMITES, vuole esprimere il cordoglio dell’intera collettività italiana in Cile per la scomparsa del nostro caro connazionale

Sig. Rocco Natalino (RIP)

Come attivo partecipante della collettività italiana in Cile ha sempre dato una testimonianza perenne di cultura ed amore per la lontana Patria Italiana.

Un particolare abbraccio a tutta la famiglia e la figlia Orietta noti componenti di spicco della nostra comunità.

Il Comites e la comunità italiana del Cile condivide il dolore dell’On. Mario Borghese per la perdita del padre

Il Presidente del Comites del Cile, Claudio Curelli, e il Comites tutto vuole esprimere le più sentite condoglianze alla Famiglia Borghese per la scomparsa di Rodolfo, padre del nostro stimato Onorevole Mario Borghese avvenuta ieri.

Al Comites si unisce l’intera Collettività Italiana del Cile che guarda con grande tristezza a questo momento di lutto.

Collettività: le istituzioni unite per collaborare

La contingenza covid-19 è stato il tema di fondo, su cui lo scorso 7 ottobre, si sono confrontati i rappresentanti delle più importanti Istituzioni della Regione Metropolitana.

Lo scopo della riunione, svoltasi rigorosamente in videoconferenza e coordinato da José Odone, era focalizzato sull’analisi delle attività dei diversi settori rappresentati da ogni istituzione. Fare il punto sulla situazione e di conseguenza porre in campo tutte le iniziative possibili per aiutare i connazionali a superare questo difficile momento.

Di fondamentale importanza é stato l’apporto alle esperienze personali ed istituzionali di ciascuno dei partecipanti che hanno avuto un giusto riflesso su come attuare a favore dell’intera collettività.

Numerose le autorità presenti che sono intervenute alla riunione. Ricordiamo in particolare l’apporto del Direttore della Pompa Italia, Mauricio Repetto, la Presidente COIA Rina Garibaldi, il Presidente Consiglio Scuola Italiana Vittorio Montiglio, Flavio Comunian, il Club Stadio Italiano, Paola Della Schiava, il Presidente Società L’Umanitaria Italo Oneto, il Presidente Hogar Italiano, Paula Aguiló e Mariuccia Frigone, il Direttore Responsabile del quindicinale Presenza Claudio Massone, Nello Gargiulo, membro eletto in Cile presso il CGIE (Consiglio Generale degli Italiani all’Estero) ed il Presidente COM.IT.E. Chile (Comitato per gli Italiani all’Estero), Claudio Curelli.

Il risultato piú importante di questo incontro non è stato solo il confronto fra i diversi rappresentanti e coordinatori ma bensì quello di concordare di agire in modo coordinato, comunicando in modo congiunto le diverse iniziative in corso.

Comunicare con i nostri concittadini, riflettendo la comune preoccupazione per i nostri membri ed amici, ma con la capacità di muoverci in modo coordinato, empatico e coordinato. Questo il progetto comune concordato per sfidare il futuro post pandemia.

Cos’è il 20 settembre, la data delle vie XX settembre

Cos’è il 20 settembre, la data delle vie XX settembre

In quel giorno, nel 1870, l’esercito italiano prese Roma dopo la breccia di Porta Pia: fu la fine dello Stato Pontificio, e l’inizio del dibattito sul laicismo dello Stato

Intorno alle 9 del mattino del 20 settembre 1870 l’artiglieria dell’esercito italiano guidata dal generale Raffaele Cadorna aprì una breccia larga trenta metri nelle mura di Roma a pochi passi da Porta Pia, dopo un cannoneggiamento di quattro ore. Un battaglione di fanteria e uno di bersaglieri entrarono nella città. Alle 10:35  lo Stato Pontificio dichiarò la propria resa e sventolò bandiere bianche dalla cupola di San Pietro e dalle mura di Castel Sant’Angelo. La data della presa di Roma, uno degli ultimi capitoli del Risorgimento, venne celebrata rinominando in molte città italiane una via centrale in via XX settembre; fu anche proclamata festa nazionale, prima di essere abolita nel 1929 dai Patti Lateranensi stipulati tra l’Italia fascista e la Santa Sede.

Continúe leyendo Cos’è il 20 settembre, la data delle vie XX settembre