Archivo de Categoría: NOTIZIE | NOTICIAS

Questioni generali sull’Italia e la presenza italiana in Cile.

Ambasciata d’Italia in Cile / Embajada de Italia en Chile: Italia e le energie rinnovabili

L’Italia è stata eletta, a conclusione dell’assemblea generale dell’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (Irena) svoltasi sabato e domenica ad Abu Dhabi, alla presidenza dell’assemblea dell’anno prossimo. L’Irena, che ha sede negli Emirati Arabi Uniti e di cui fanno parte 145 Paesi e numerosi organismi internazionali, ha affrontato nel corso dei lavori i temi di maggiore attualità dello sviluppo delle energie rinnovabili e della collaborazione internazionale in questo campo. L’Italia ha partecipato all’assemblea con una delegazione guidata dal Segretario Generale della Farnesina Michele Valensise.

“Si tratta di un riconoscimento significativo per l’Italia, per l’impegno nel settore delle energie rinnovabili e ne sono molto soddisfatto”, ha commentato il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. “Con l’elezione dell’Italia alla presidenza dell’Irena viene premiata l’azione coerente del nostro Paese sia sul piano interno, per la promozione di energie pulite e di tante opportunità offerte dalla “economia verde”, sia nell’ambito della cooperazione con Paesi terzi e delle nuove sinergie che stiamo realizzando in questo settore, cruciale per uno sviluppo ordinato e sostenibile a livello mondiale”.

 

Fuente: Ambasciata d’Italia in Cile / Embajada de Italia en Chile | Facebook

Litio: salgono i volumi, giù il prezzo

Litio: salgono i volumi, giù il prezzo

Elemento fondamentale di qualsiasi batteria (dal telefono al computer, all’auto), è destinato a diventare sempre meno costoso. Ma c’è un problema: lo smaltimento

di Alessandro Marchetti Tricamo

 ROMA È il materiale del futuro. È il litio ed è l’elemento fondamentale delle batterie. Tutto (o quasi) quello che oggi va a batteria usa il litio. Smartphone, tablet, pc o automobile che sia. I sistemi al litio possono contare su un’alta densità energetica, un lungo ciclo di vita e una ridotta velocità di autoscarica. I volumi crescono (le stime sono diverse, ma si può parlare con buona approssimazione di circa 7 miliardi di batterie al litio in circolazione) e i prezzi scendono. Ad approfittarne è in particolare l’industria automobilistica: «Oggi una batteria al litio ha un costo di 145 dollari per chilowattora, per il 2022 ci aspettiamo si possa arrivare fino a 100 dollari al chilowattora», spiega Mark Reuss, vice presidente esecutivo di General Motors. La stessa previsione, anticipata però al 2020, è di JB Straubel, cofondatore di Tesla e responsabile dello sviluppo delle elettriche californiane. Considerando che solo nel 2013 il costo medio era di 500 dollari al chilowattora, il vantaggio per chi produce (e acquista) un’auto elettrica non è male.
Il nodo della riciclabilità

Batterie che possono contare su una seconda vita in grado di dare un valore a fine ciclo di vita a bordo di un’auto: nei prossimi mesi a Lünen in Germania, grazie a una joint venture tra Daimler, The Mobility House e Getec, entrerà in funzione il secondo impianto al mondo per accumulo di energia rinnovabile con batterie al litio in disuso di veicoli elettrici in grado di stoccare fino a 13 megawattora. «È stato stimato — spiegano i tedeschi — che una batteria, non più funzionale a un’auto, può comunque continuare a operare in modo efficiente in un uso stazionario per altri 10 anni». Il problema semmai si chiama riciclabilità del litio: «All’interno delle batterie al litio ci sono metalli che potenzialmente possono essere cancerogeni. Oltre alla presenza di vapori tossici. Gli accumulatori al litio tendono poi a mantenere un seppur minimo livello di carica che, se non opportunamente neutralizzato e gestito, può essere causa d’incendi ed esplosioni», spiega Giancarlo Morandi, presidente di Cobat, il Consorzio nazionale raccolta e riciclo.

Con l’aiuto dell’ossigeno

In Italia e nel resto del mondo «è difficile trovare imprenditori decisi a investire sul recupero del litio», continua Morandi, con impianti che si contano sulle dita di una mano negli Stati Uniti, in Canada e Belgio. Per questo lo stesso Cobat, per offrire soluzioni innovative per la raccolta e riciclo delle batterie a fine vita, ha avviato con il Cnr una ricerca sul processo di trattamento degli accumulatori al litio esausti che renda il tutto facile e sicuro. Una maggiore stabilità e sicurezza nelle operazioni di recupero potrebbe arrivare dalle batterie al litio aria, dove l’ossigeno è utilizzato in sostituzione dei metalli pesanti, accumulatori che garantirebbero, come dimostra un recente studio dell’Università di Cambridge, anche costi ridotti di un quinto rispetto alle tradizionali batterie al litio: «Non abbiamo però ancora risolto tutti i problemi chimici della batteria e siamo ancora a un livello di ricerca e sviluppo», spiega il professor Clare Grey del dipartimento di Chimica dell’Università di Cambridge e autore della ricerca.

Fuente: Corriere della Sera

Calcio e fisco, 64 indagati. Accuse a Galliani, De Laurentiis e Moggi jr – Corriere.it

L’ipotesi di reato è evasione fiscale e false fatturazioni, sequestrati beni per 12 milioni di euro. Fiamme Gialle anche nella sede del Milan. Indagati anche Lavezzi e Crespo. Il procuratore: «Radicato sistema per evadere le tasse»

di Fulvio Bufi e Redazione Sport

È di 12 milioni di euro l’ammontare complessivo dei sequestri operati in queste ore dalla guardia di finanza su delega della procura di Napoli nei confronti di dirigenti e calciatori di serie A e B e di alcuni procuratori calcistici.

Gli indagati

I sequestri operati sinora sono 58 ma gli indagati sono 64 e nell’elenco figurano, tra gli altri, l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani, il presidenti di Napoli e Lazio, Aurelio De Laurentiis e Claudio Lotito, l’ex dirigente della Juventus Jean Claude Blanc, il procuratore Alessandro Moggi (figlio di Luciano Moggi), i calciatori ed ex calciatori Lavezzi, Milito, Mutu, Denis, Crespo. I reati contestati agli indagati sono esclusivamente di carattere tributario e sarebbero stati commessi durante le operazioni di compravendita di alcuni giocatori. Secondo gli investigatori il meccanismo della frode consisteva nel fare apparire il lavoro dei procuratori svolto nel solo interesse delle società alle quali fatturavano fittiziamente la loro prestazione d’opera di intermediazione. In questo modo le società potevano dedurre dal reddito imponibile le spese che risultavano a beneficio dei procuratori, e i calciatori potevano non dichiarare alcuni benefit ricevuti dalle società.

«Radicato sistema per evadere le imposte»

L’inchiesta, ribattezzata «Fuorigioco», è condotta dai pm della procura di Napoli Danilo De Simone, Stefano Capuano e Vincenzo Ranieri, coordinati dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli. Secondo i pubblici ministeri esisteva un radicato sistema finalizzato a evadere le imposte, coinvolte 35 società calcistiche. L’inchiesta che ha portato ai provvedimenti di oggi nasce con la Guardia di Finanza che nel 2012 nelle sedi del Napoli e della Figc acquisisce i contratti di Ezequiel Lavezzi, ceduto dal Napoli al Psg, e del quasi sconosciuto attaccante argentino Cristian Chavez. Partendo da quella attività, nove mesi dopo, i finanzieri si sono presentati nelle sedi di 41 società di serie A e B per acquisire ulteriore documentazione. Gli investigatori parlarono di un «fenomeno generalizzato» nel calcio italiano, vale a dire la «progressiva ed esasperata» lievitazione degli oneri relativi agli ingaggi dei calciatori. E questo, era l’ipotesi investigativa, che avrebbe fatto sì che nel tempo si determinasse una situazione di squilibrio gestionale sul piano economico-finanziario che potrebbe aver spinto le società a compiere una serie di illeciti fiscali. L’attenzione della procura e della Gdf si è concentrata su diversi aspetti della gestione dei club: dalla ricostruzione dei rapporti tra società, procuratori e calciatori alle modalità di trasferimento di questi ultimi; dall’esame dei contratti alle modalità d’inserimento nei bilanci dei giocatori; dalle operazioni di compravendita e rinnovo alla gestione dei diritti d’immagine e dei diritti televisivi; dall’attività di scouting ai compensi per i calciatori qualificati come «fringe benefit».

Milan

Le prime reazioni delle società sono caute. Contatto dal Corriere l’amministratore delegato del Milan Galliani ha chiesto di rivolgersi all’avvocato della società rossonera Cantamessa che si è limitato a dire «non abbiamo alcuna paura».

Fuente: Calcio e fisco, 64 indagati. Accuse a Galliani, De Laurentiis e Moggi jr – Corriere.it

Benvenuto al Prof. Primo Siena come membro del Comites

primoSiena

È stato emesso dall’autorità Consolare italiana in Cile, il decreto con la nomina del Professore Primo Siena come membro del Comites del Cile.

Diamo un cordiale benvenuto al Prof. Siena, noto intellettuale della nostra collettività italiana in Cile, come membro del nostro Comites. Questa nomina avviene in seguito alle dimissioni presentate da Gloria Bozzo.

Claudio Curelli

Stadio Italiano rinde homenaje a Anita Odone

anita odone homenaje

Con ocasión del lanzamiento de radioanitaodone.cl, Stadio Italiano se reúne para homenajear a Anita Odone

El pasado jueves Stadio Italiano invitó a socios y amigos a celebrar y compartir junto a Anita Odone con un cóctel en el Bar Verdi.

La idea era sorprender a Anita con un íntimo homenaje a su incansable trayectoria artístico cultural en los momentos que que se lanza al aire la primera radio web de Chile con programación 24 horas diarias en italiano y sobre música italiana.

El momento estuvo presidido por el Presidente de Stadio Italiano Sr. Vittorio Illino, el Presidente Inmobiliaria Sr. Rocco Inserrato, el Gerente General de Stadio Italiano Sr. Enrique Ravizza y tantos amigos de Anita. Fue invitado a dirigir unas palabras también, el Presidente del Comites de Chile Sr. Claudio Curelli.

Las sorpresas musicales estuvieron a cargo de Natalino y tantos amigos del Gruppo Fiaccola que dedicaron variadas canciones a la mentora de tantas generaciones de niños que bailaron en el Fiaccola o cantaron en tantos Festivales de la Canción Italiana.

radioanitaodone.cl continuador de L’ORA ITALIANA

Uno de los programas radiofónicos más antiguos y tradicionales de la radio difusión chilena ha sido L’Ora Italiana, recordado por tantos con su locutor y presentador Paolo Fiore. Actualmente y por hace más de 20 años a cargo de la incansable Anita Odone. Hoy ha encontrado un nuevo espacio y es www.radioanitaodone.cl con programación continuada las 24 horas del día en italiano y por cierto con el programa semanal L’Ora Italiana.

Anita Odone, una vez más a la vanguardia

El Presidente del Comites, Claudio Curelli, subrayó como al inmenso legado y herencia de amor por Italia, Anita Odone se pone una vez más a la vanguardia en la difusión de la música italiana en Chile ofreciendo www.radioanitaodone.cl

RADIO ANITA ODONE: Vanguardia en la difusión de la Cultura Italiana

Desde el 1 de enero de 2016 esta al aire la Radio Anita Odone desde su dirección www.radioanitaodone.cl

Anita Odone, que ostenta una vida entera dedicada al apostolado de la difusión de la cultura y lengua italiana, una vez más se pone a la vanguardia inaugurando el primer espacio web dedicado a dar continuidad a su legado: la música italiana.

Como si no fuera suficiente haber mantenido vivo por décadas la música italiana en generaciones y generaciones de niños y jóvenes; haber  acercado a miles de italianos emigrados a la patria lejana a través del baile, la música, el folclore; haber mantenida viva sobre sus hombros la llama, la antorcha… la fiaccola del amor por Italia, su cultura y su gente; ahora Anita Odone nos regala www.radioanitaodone.cl

Anita eres una adelantada a tu tiempo: una Grande!


anita odoneDal 1 gennaio 2016 è operante Radio Anita Odone dal suo indirizzo web www.radioanitaodone.cl

Anita Odone, che può vantare una vita consacrata alla diffusione della lingua e cultura italiana, ancora una volta si mette all’avanguardia avviando il primo spazio web dedicato per intero a dare continuità al suo legato: la musica italiana.

Come se sufficiente no fosse avere mantenuto per decade la musica italiana su generazioni e generazioni di bimbi e ragazzi; avere avvicinato migliaia d’italiani emigrati alla Patria Lontana attraverso la nostalgia della musica, del ballo del folclore; avere mantenuta in vita sulle proprie spalle la fiamma… la fiaccola dell’amore per Italia, la sua cultura, la sua gente. Oggi Anita Odone ci regala con www.radioanitaodone.cl

Anita ti sei sempre anticipata al tuo tempo. Sei una Grande!

 

El Comites invita a evaluar a la RAI

logo rai italia
logo rai italia

 

El Comites de Chile invita a personas e instituciones a dar su opinión respecto de la calidad y todos los aspectos relacionados con los servicios que ofrece la RAI especialmente de aquellos respecto de los cuales se puede acceder desde Chile.

Todos los años la RAI inicia un proceso de encuesta, que incluye a los italianos residentes en el extranjero, de manera de evaluar la calidad, recepción, aspectos técnicos y comerciales de los servicios y presencia de la RAI entre las comunidades italianas de Chile.

El Consulado de Italia en Chile ha solicitado esta opinión a las instituciones italianas y al Comites.

El Comites esta recibiendo las opiniones de los ciudadanos a través de su correo electrónico comites@comites.cl o de su pagina web www.comites.cl en su sección CONTACTO.

CGIE NELLO GARGIULO AD ANTOFAGASTA

I prossimi 14 e 15 gennaio 2016 sarà in visita al capoluogo dell’omonima regione, Antofagasta, il rappresentate del Cile presso il CGIE Consigliere Aniello Gargiulo.

Oltre a agli impegni professionali il Consigliere Gargiulo incontrerà la Vice Console Onoraria d’Italia Dott.ssa. Anna Rita Apollonio, nonché la colletivittà italiana residente.

Chi vorrà prendere contatto col Consigliere Gargiulo in proposito, può scrivere all’indirizzo di posta elettronica: nellog@mcloud.cl


Los próximos 14 y 15 enero estará en visita en Antofagasta el representate de Chile ante el Consejo General para los Italianos en el Extranjero (CGIE), Consejero Aniello Gargiulo.

Además los compromisos profesionales, e reunirá con la Vice Cónsul Honoraria de Italia Dott.ssa. Anna Rita Apollonio, y con la colectividad italiana residente.

Quién desee tomar contacto con el Consejero Gargiulo con este propósito, puede escribir a su correo electrónico: nellog@mcloud.cl

 

Ringraziamenti a Gloria Bozzo

Nella seduta plenaria del giovedì scorso, il Comites ha preso atto delle dimissioni della Consigliere Gloria Bozzo Scagliotti. Con la lettura del Presidente della comunicazione inviata dalla Consigliere Bozzo, dove motiva la decisione nell’ambito strettamente personale, si è ufficializzata questa dimissione.

Per l’intero Comites è stato un piacere nonché un onore lavorare insieme a Gloria per la nostra collettività, a chi auguriamo del meglio nelle sue prossime sfide personali.

Claudio Curelli.

Il nuovo Frecciarossa 1000 – Le Frecce – Trenitalia

 

Il Frecciarossa 1000 è il nuovo treno ad alta velocità di Trenitalia, comodo, sicuro ed ecologico, concepito in modo che ogni sua caratteristica raggiunga il top  consentito dalle tecniche  oggi più all’avanguardia.  In grado di viaggiare su tutte le reti AV d’Europa, può raggiungere la velocità massima di 400Km/h grazie ai 16 potenti motori distribuiti su tutte le carrozze che fanno del Frecciarossa 1000 un treno capace di sfruttare sempre al meglio l’aderenza ai binari.
Puoi viaggiare sui primi treni Frecciarossa 1000 sulla rotta Napoli-Roma-Milano-Torino.

Scopri le altre caratteristiche del Frecciarossa 1000

Silenzioso e a basso impatto ambientale
Il nuovo Frecciarossa 1000 è il primo treno ad alta velocità ad aver ottenuto la certificazione di impatto ambientale (EPD), per essere riuscito a contenere entro i 28 microgrammi l’emissione di CO2 per passeggero chilometro e per aver ridotto al minimo la rumorosità e le vibrazioni. I materiali utilizzati nella costruzione del treno raggiungono una percentuale di riciclabilità molto vicina al 100%.

Tecnologico

  • Dotazione tecnologica all’avanguardia con i numerosi monitor di bordo presenti in tutte le carrozze per informazioni e news di viaggio in continuo aggiornamento, prese di corrente ad ogni posto, connessione WIFI per l’accesso al portale di bordo con servizi di intrattenimento e connessione internet 3g e  predisposizione 4g.
  • Dotato del più evoluto sistema tecnologico di controllo della marcia del treno (ERTMS/ETCS) e di un sistema di diagnostica predittiva  per garantire la massima sicurezza nel viaggio
  • Impianto di videosorveglianza

Fuente: Il nuovo Frecciarossa 1000 – Le Frecce – Trenitalia

IL COMITES DEL CILE INCONTRA LA PROPRIA COLLETTIVITÀ CON GRANDE SUCCESSO. aise.it

SANTIAGO\ aise\ – Mercoledì, 18 novembre, alle ore 19, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Santiago, si è svolta una seduta del Comites dedicata in particolare alla presentazione e socializzazione di sei iniziative che il Comitato per gli italiani all’estero del Cile intende sviluppare a partire dal 2016.
Alla presenza di più di sessanta persone, sono intervenuti il console d’Italia in Cile, Nicoletta Gliubich, la direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, Anna Mondavio, il consigliere Cgie Aniello Gargiulo, nonché diversi presidenti e responsabili d’Istituzioni ed associazioni operanti nella circoscrizione consolare cilena.
Il presidente Claudio Curelli ha aperto l’incontro con una esposizione su cosa sono e cosa fanno i Comites. Di seguito sono state presentate le sei iniziative coordinate da due consiglieri ognuna.
I consiglieri Marcello Bozzo e Carla Albasini hanno illustrato la Rete Territoriale di Corrispondenti Comites, che dovrebbe agevolare la comunicazione tra le diverse comunità sparse per gli oltre 4.000 chilometri del Cile; la Rete dovrebbe inoltre servire a sistemare i processi d’aiuto ed assistenza in caso di disastri naturali, frequenti sul territorio cileno.
La valorizzazione ed il riscatto del patrimonio fotografico e filmico è l’iniziativa affidata ai consiglieri Millaray González e Antonio Zerega, con il progetto di bando di concorso che premierà e sistematizzerà tanto materiale grafico sparso tra le famiglie d’origine italiana.
Una iniziativa simile, ma incentrata sui giovani, è ExpoGiovani, presentata dal consigliere Italo Braghetto che assieme alla stessa Consigliere González metterà in atto una grande fiera d’interscambio d’informazione tra i giovani e le istituzioni per scoprire le opportunità che ci sono per loro sia in Cile sia in Italia.
I consiglieri Maruzella Tavonatti e Claudio Curelli organizzeranno la Cena Solidale Comites 2016: una occasione per radunare l’intera collettività attorno all’urgenza dell’assistenza sociale e, perchè no, presentare in Cile la più grande risottata di beneficenza.
In risposta ai nuovi flussi migratori d’italiani in Cile e per rispondere alla necessita di un più agevole inserimento nella società locale il Comites ha ideato la pubblicazione di una Guida per gli Italiani in Cile sia in versione cartacea che interattiva tramite web.
Ambita da tempo è, infine, l’idea di mettere a disposizione dei connazionali le capacità del Comites tramite uno Sportello Comites e una pubblicazione periodica, entrambi allo scopo di far conoscere ai connazionali le diverse istituzioni operanti nel Cile. (aise) 

L’OMAGGIO DEL COMITES DI SANTIAGO ALLA FESTA DELLA REPUBBLICA

SANTIAGO\ aise\ – Il Comites – Comitato per gli italiani all’Estero di Santiago del Cile ha voluto concludere la settimana di festeggiamenti in onore all’anniversario della Repubblica Italianarendendo un simbolico omaggio floreale al monumento con cui nel primo centenario dell’indipendenza l’allora collettività italiana omaggiò il Cile.
Erano presenti circa venti persone ed i rappresentanti di alcune istituzioni, tra cui l’Undicesima Compagnia di Vigili del Fuoco “Pompa Italia”, associazioni regionali del Piemonte, Liguria, Le Marche, Trentino-Alto Adige e Campania nonché il console d’Italia in Cile, Nicoletta Gliubich, e la direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, Anna Mondavio, e i consiglieri del Comites neo-eletto.
Insieme a loro, nella fredda domenica del 7 giugno, alle ore 10.30, il presidente del Comites Claudio Curelli e la segretaria Millaray González hanno deposto una corona di fiori in omaggio della Repubblica Italiana. (aise) 

Fuente: L’OMAGGIO DEL COMITES DI SANTIAGO ALLA FESTA DELLA REPUBBLICA