Archivo de Categoría: NOTIZIE | NOTICIAS

Questioni generali sull’Italia e la presenza italiana in Cile.

Vice Ministro Merlo saluda a la Confederación de Bombas Italianas de Chile

El Subsecretario de Asuntos Exteriores del Gobierno Italiano, Senador Ricardo Merlo, mediante una misiva enviada al Presidente del Comites de Chile, Claudio Curelli, ha enviado un saludo y reconocimiento a la labor que los bomberos italianos de Chile realizan a diario en favor de la sociedad chilena.

Con estas palabras del Vice Ministro Merlo, la emoción llegó también a los Vigili del Fuoco llegados desde Italia:

“Me gustaría agradecer al Cuerpo de Bomberos por su generosidad hacia sus colegas Chilenos.

Sé que donaste herramientas, equipos y otros suministros importantes para que los bomberos chilenos pudieran
operar en su mejor momento.

Esta es la generosidad típica de Italia, que nunca permanece indiferente cuando se trata de dar una mano concreta a quién lo necesita.”

En ocasión de la visita que altos representantes del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, están realizando a las Compañias pertenecientes a la Confederación de Bombas Italianas de Chile, el Presidente del Comites se dirigió a la ciudad de Talcahuano (Región del Biobio) donde fue invitado por el Director de la Quarta Compagnia “Umberto I” de la ciudad y Presidente de la confederación, Sr. Claudio Alarcón.

La ceremonia contó con la presencia de la Cónsul Hononraria de Italia en Concepción Sra. Luisa Gasparini; Luca Michelino Segretario Capo del Corpo Nazionale; Sergio Inzerillo Comandante Scuola Centrale Antincendi; Claudio Masina Capo Riparto y Mauricio Repetto en representación de los Bomberos de Chile. En ésta se firmaron acuerdos de colaboración que ya an dado frutos de colaboración en importantes cantidades de pertrechos bomberiles.

Carta del Honorable Ricardo Merlo, Vice Ministro  Asuntos Exteriores del Gobierno Italiano

Sen. Ricardo Merlo
Alla C.A.

Claudio Curelli
Presidente Comites Cile
Claudio Alarcón
Presidente Confederación de
Compañía de Bomberos Italianos de Chile
Luca Michelino
Segretario Capo del Corpo Nazionale
Sergio Inzerillo
Comandante Scuola Centrale Antincendi
Claudio Masina
Capo Riparto

Roma, 31 ottobre 2018

Carissimi Connazionali,
Con grande piacere ho raccolto l’invito del presidente del Comites, Claudio Curelli, per un saluto in occasione di
questa importante cerimonia, tesa a rafforzare ulteriormente l’accordo tra il Corpo dei Vigili del Fuoco italiani e la
controparte Cilena.
Ringrazio il presidente della Confederación de Compañía de Bomberos Italianos de Chile, Claudio Alarcón, per
l’organizzazione di questo evento all’interno di questa prestigiosa sede.
Attraverso il presidente del Comites giungano a voi i saluti del governo italiano e quelli, in particolare, del nostro
Ministero degli Esteri, che lavora per fare in modo di migliorare la qualità di vita dei nostri connazionali residenti
oltre confine e per rendere più forte quello che viene definito il Sistema Italia all’estero, di cui certamente fan no
parte anche i Comites, organismi istituzionali di primaria importanza, perché rappresentano l’anello di congiunzione
tra le nostre comunità e le istituzioni diplomatico-consolari.
Desidero ringraziare il Corpo dei Vigili del Fuoco per la generosità messa in campo nei confronti dei propri colleghi
cileni. So che avete donato attrezzi, strumentazioni e altre importanti forniture affinché i bomberos cileni potessero
operare al meglio. E’ questa la generosità tipica dell’Italia, che non resta mai indifferente quando c’è da dare una
mano concreta a chi ha bisogno.
Sarò presto in Cile, paese che ho già visitato parecchie volte come parlamentare eletto all’estero, per incontrare,
questa volta da esponente del governo italiano, la nostra comunità, per ascoltare da vicino quali siano le principali
problematiche e per portare soluzioni.
A voi tutti gli auguri di buon lavoro.

Viva gli italiani all’estero, viva l’Italia nel mondo!

Sen. Ricardo Merlo
Sottosegretario di Stato
Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Foto superior: de izq. a der.: Luca Michelino, Claudio Curelli, Sergio Inzerillo, Console Luisa Gasparini y Claudio Massina.

Comites patrocina nuevo libro de Escritores Italo Chilenos

El nuevo libro titulado

“Ensayos y Artículos”

de la Asociación de Escritores Italo Chilenos ha recibido el patrocinio oficial del Comites de Chile.

La iniciativa editorial en plena etapa de imprenta, resulta ser un valioso aporte a las letras de quienes llevan a nuestros dos países en el corazón y la pluma literaria.

Es por eso que junto con felicitar al Presidente de la Asociación de Escritores Italo Chilenos, Prof. Renzo Rosso, el Comites ha decidido apoyar esta nueva publicación en un marco de una próxima colaboración más estrecha entre nuestros escritores y la colectividad italiana de Chile.

Los mejores deseo de éxito a los autores:

  • Ana María Viera Vera
  • Andrés García Lagomarsino
  • Annamaria Barbera  Laguzzi
  • Blanca del Río Vergara
  • Juan Antonio Massone del Campo
  • Renzo Rosso Heydel
  • Ernesto De Blasis
  • María Violeta Güiraldes del Campo
  • Fabio Rosa
  • Cristián Basso Benelli

Addio Alberto Rosselli: è mancato l’imprenditore italo-cileno che ha fatto della sua vita leggenda

Ci ha lasciati oggi in Santiago Alberto Rosselli (a destra nella foto) imprenditore di successo e grande cultore del gusto e della gastronomia italiana.

 

É mancato oggi in Santiago all’affetto dei suoi cari Alberto Rosselli, il noto imprenditore italo-cileno che ha saputo tradurre in realtà il sogno di poter fare dei prodotti autentici italiani un’impresa di alto livello e di grande raffinatezza. La ricerca del gusto, della bellezza, del desiderio di far conoscere l’Italia attraverso i suoi prodotti e la sua gastronomia hanno trasformato la sua catena di ristoranti e pizzerie in un vero e proprio punto di riferimento per chi ricerca la vera italianità.

La sua vita affascinante ha saputo ispirare un libro, “A Santiago c’é una piazza”, scritto da Fabio Evangelisti che ha raccolto la sua testimonianza e i suoi racconti facendo emerge la sua vera immagine di uomo, marito, padre e imprenditore illuminato e sempre attento alle necessità dei suoi lavoratori e dipendenti. Così deve essere ricordato. Come il giovane che arrivando dalla sua Italia e sbarcando in Argentina, dona l’unico soldo che possiede a un lustrascarpe perché in quel momento ne aveva più bisogno di lui. In questo aneddoto la grandezza della sua figura e il preludio di quello che diventerà.

Grazie Alberto per il tuo esempio, per aver reso più grande la tua Italia e il tuo Cile e anche tutti noi che abbiamo avuto il piacere di  conoscerti anche solo attraverso le pagine di un libro.

Il Presidente del Comites Claudio Curelli e il Comites tutto si stringono alla famiglia e esprimono le più sentite condoglianze.

I funerali si terranno domani, 14 settembre presso El Parque del Recuerdo a las 16 horas. Sala 2.

FARNESINA: Campagna Conti Dormenti

CONTI DORMIENTI
LE INFORMAZIONI DELLA FARNESINA

ROMA\ aise\ – Con una dettagliata informativa, il Ministero degli Affari esteri ricorda a tutti gli italiani all’estero che a partire dal mese di novembre 2018 inizieranno a scadere i termini per l’esigibilità delle somme relative ai cosiddetti “conti dormienti”, cioè gli importi affluiti al Fondo Rapporto Dormienti a partire dal novembre 2008. Continúa leyendo FARNESINA: Campagna Conti Dormenti

Straordinaria del Comites: programmato il secondo semestre 2018

Santiago – Nella seduta numero 32 del 24 luglio c.a. alla presenza dei Consiglieri: Anna Maria Barbera, Marcerllo Bozzo, Rodriguez Coralis, Gonzales Millaray, Renato Peyrano, Pablo Peragallo, Patricio Rolle e Claudio Curelli, Presidente,  é stato favorevolmente accolto l’invito emesso dal Ministero Affari Esteri (MAECI) rivolto ai Comites del mondo per realizzare la corrispondente richiesta finalizzata ad ottenere i fondi specifici che verrano finalizzati per sostenere lo sviluppo del progetto giá pienamente avviato “Radio Perché”.

Nella programmazzione di questo secondo semestre si è dato maggior risalto alla cerimonia che si terrá il prossimo 12 ottobre ore 11 a.m. presso il Mirador Camogli di Valparaíso. In questa occasione per iniziativa del nostro Consigliere, Pablo Peragallo, verrá posta una targa che rappresenta il Comites in quanto presenza italiana in questo meraviglioso angolo porteño.

Invito dall’autorità cilena alle istituzioni di collettività straniere

Il  Ministero della Cultura ha invitato le Comunità straniere di residenti in Cile con personalità giuridica ad iscriversi a el “Registro Nacional de Organizaciones Culturales” secondo quanto descritto nella legge N. 21045 per designare un rappresentante delle comunità  di immigranti che abbia una formazione culturale, artistica e inerente al patrimonio di rilevanza.

Llamado a las comunidades de inmigrantes para la inscripción en el Registro Nacional de Organizaciones Culturales para la postulación de un cupo para integrar el Consejo Nacional de las Culturas, las Artes y el Patrimonio 2018 – 2022

El Ministerio de las Culturas, las Artes y el Patrimonio invita a todas las comunidades de inmigrantes residentes en el país, que posean personalidad jurídica vigente de conformidad a la ley, a inscribirse en el Registro Nacional de Organizaciones Culturales, según los dispuesto en la Ley N° 21.045 y el Decreto Supremo 08 del 2018, de este Ministerio, requisito para participar en la designación una persona representativa de las comunidades de inmigrantes residentes en el país con una destacada trayectoria en los ámbitos de las artes, las culturas o el patrimonio, para integrar el Consejo Nacional de las Culturas, las Artes y el Patrimonio, para el periodo 2018-2022.

Las comunidades de inmigrantes residentes en el país que cumplan con los requisitos establecido para la inscripción en el Registro Nacional de Organizaciones serán invitadas a una sesión especial para la designación del cupo en el Consejo Nacional.

Inscripción en el Registro Nacional de Organizaciones Culturales

Para la inscripción, las entidades que en sus estatutos contemplen objetivos de carácter cultural, artístico y/o patrimonial, deberán acompañar los siguientes antecedentes:

  • Certificado de personalidad jurídica vigente.

  • Estatuto vigente y sus modificaciones, en caso de que existan, con una vigencia no superior a 120 días corridos contados hacia atrás desde la fecha de presentación al Ministerio.

  • Documentación que acredite el directorio vigente, con una vigencia no superior a 120 días corridos contados hacia atrás desde la fecha de presentación al Ministerio.

  • Documento que acredite el domicilio de la entidad.

  • Formulario de inscripción al Registro Nacional de Organizacionesver todo aqui

Il saluto dell’Ambasciatore Ricci

L’Ambasciatore Marco Ricci è rientrato in Italia il martedí scorso dopo quasi cinque anni di missione in Cile.

Nel riconoscere e ringraziare  la proficua missione del nostro Ambasciatore Ricci, il Comites del si fa portavoce degli italiani del Cile e riproduce il suo saluto:

“Cari connazionali e amici,
mi appresto a lasciare l’incarico di Ambasciatore d’Italia in Cile, dopo quasi cinque meravigliosi anni di permanenza nel Paese. Si è trattato di un’esperienza irripetibile e ritengo un grande privilegio l’aver potuto servire l’Italia in un Paese come il Cile, per il quale siamo un partner di primissimo piano, non da ultimo per il contributo – in tutte le sue dimensioni e nei diversi momenti storici – che gli italiani hanno assicurato allo sviluppo del Paese, sempre con sacrificio, generosità e creatività.

Continúa leyendo Il saluto dell’Ambasciatore Ricci

Barrio Italia: protagonista la cultura

Barrio Italia: protagonista la cultura

Santiago – Un fine di settimana ricco e intenso di emozioni ha colorato e caratterizzato due giornate di eventi che si sono svolti nel cuore del “barrio Italia”, in una “Avenida Italia” resa pedonale per l’occasione. Nell’arco dell’iniziativa “Barrio Italia es cultura” l’intera “cuadra” si è vestita di bancarelle e di prodotti artigianali dalle più svariate fogge e tipologie che hanno attirato l’attenzione dei numerosi visitatori. Nonostante il freddo inclemente, hanno voluto essere parte e soggetti attivi di questa interessante e unica iniziativa in cui la vera protagonista era l’Italia nelle sue più svariate forme di “italianità”: dalla musica alla presentazione di libri e estrazioni di viaggi premio.

Partecipare significa anche ricordare. E ricordare il passato degli italiani che hanno vissuto in quest’angolo di Santiago significa soprattutto perpetrare le tradizioni e le aspettative di un futuro più a misura di tutti dove le esigenze si sposavano con i sogni e le ambizioni di una vita migliore. Cosí, passeggiando in una “avenida” rivestita a festa con multicolori bandierine e festoni di benvenuto, si potevano visitare i negozi, tutti rigorosamente aperti, che presentavano non solo i loro prodotti ma soprattutto la loro tradizione artigianale con cui venivano e vengono tuttora confezionati seppur adoperando mezzi più moderni ma senza mai dimenticare il cuore dell’antica arte artigiana. Tepezzieri, ebanisti, ristoranti di cucina tipica, caffetterie, centri culturali, solo per citarne alcuni.

E non sono mancate le visite illustri e gli ospiti eccellenti. Ad aprire le manifestazioni il dottor Marco Slivi, Consigliere dell’Ambasciata italiana in Santiago, ha suggellato il compromesso mai tradito da parte dell’Ambasciata di sostenere l’evento e di aiutare concretamente il suo sviluppo. “Sono qui per portare tutto l’appoggio dell’Ambasciata Italia e per presentarvi un duo musicale senza precedenti”, ha detto Silvi dal palco dove le casse stereo e i microfoni erano già pronti per ospitare un fantasmagorico duo musicale che è venuto appositamente dall’Italia per questa manifestazione. Si tratta di: Danilo Di Paolonicola e Gionni Di Clemente, che attraverso due concerti hanno fatto vibrare i nostri cuori dando calore e colore all’intero “Barrio”. “La nostra musica parte da una base tradizionale – hanno spiegato ai microfoni di “Radio Perché”- ma si arricchisce con toni musicali presenti in tutto il mondo, dando alla nostra musica un senso di unire con le più disparate genti della terra”. E cosí è. Le parole non bastano per spiegare la sensazione provata nell’ascoltare la loro musica. Alla fine del primo concerto hanno omaggiato i presenti con una musica tipica abruzzese che ha coinvolto il pubblico presente.

Non sono mancati i mezzi di comunicazione. Fra questi si è distaccata per la sua presenza la radio del Comites, “Radio Perché” (xke.cl), neonata nel gruppo dei media, che ha per la prima volta potuto trasmettere in differita la cronica delle giornate che gli ascoltatori italo-cileni hanno ascoltato direttamente dal pagina web. “Per noi è una grande emozione essere presente come mezzo di informazione a questo evento – ha commentato il Presidente del Comites Claudio Curelli – La nostra Radio Perché è una scommessa che abbiamo portato avanti per dare a tutti gli italiani presenti in Cile un punto d’incontro comune dove poter compartire e sentirsi uniti”, specialmente con le trasmissione ospitate da SIAMO.cl un negozio dell’eccellenza artigianale italocilena. Una manifestazione che non è passata inosservata e che ha lasciato a tutti noi presenti un segno spegnale.

leggere pubblicazione su agenzia AISE

“Territori d’arte, otra vez”: Emiliano-Romagnoli nel mondo

“Territori d’arte, otra vez”
un progetto selezionato da:
Assemblea Legislativa – Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo.

rivolto a 8 giovani dai 18 ai 35 anni impegnati in campo artistico
discendenti di emiliano-romagnoli residenti in Argentina, Cile, Uruguay e Venezuela

Continúa leyendo “Territori d’arte, otra vez”: Emiliano-Romagnoli nel mondo

LA RUTA ITALIANA DEL ALMENDRAL: Felicitaciones a los Alunmos de la Scuola Arturo Dell’Oro

LIBRO
“LA RUTA ITALIANA DEL BARRIO ALMENDRAL”

Il Comites del Cile si complimenta con la Scuola Italiana di Valparaíso Arturo dell’Oro e molto specialmente con tanti dei suoi alunni che hanno collaborato a questa splendida iniziativa.

Estudiantes de la Scuola Italiana Arturo Dell’ Oro de Valparaíso
investigaron los orígenes de la presencia italiana en el barrio Almendral, importante “quartiere” comercial de la ciudad donde los inmigrantes italianos fundaron sus principales instituciones; algunas, hace más de un siglo. Su presencia continúa vigente en más de 70 hitos e instituciones que son reconocidas por los porteños como parte importante de su paisaje urbano y cultural y que forman parte de la “Ruta Italiana” impulsada por el Consiglio Regione Valparaíso, la Associazione Ligure del Cile y La Scuola Italiana Arturo Dell’ Oro. Este proyecto es un esfuerzo intersectorial que
reúne a distintos actores del sector en torno a un objetivo común: el
reconocimiento de la presencia italiana, activa y vigente, en la
cotidianeidad del barrio Almendral de Valparaíso.

En la actividad, Ignacio Milies y Davide Piacenti, editores de la
publicación, presentarán el libro que recoge los antecedentes claves para comprender el carácter transversal, histórico y cultural de la presencia italiana en el barrio Almendral.

Alumnos: Continúa leyendo LA RUTA ITALIANA DEL ALMENDRAL: Felicitaciones a los Alunmos de la Scuola Arturo Dell’Oro

Mirador Camogli – Valparaíso

Tra gli sforzi di testimonianza perenne della presenza italiana in Cile c’è EL MIRADOR CAMOGLI della città di Valparaíso.

Opera voluta, sostenuta e continuamente resa viva nella quotidianità del Municipio di Valparaiso grazie ad un Figlio Illustre della Città-Porto: il Sig. Pablo Jesús Peragallo, anche membro COMITES dal 2018.

LEER en español clic aqui.

Su AISE.IT: “PLAZA ITALIA 2018” IL COMITES E LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN CILE

Su AISE.IT: “PLAZA ITALIA 2018” IL COMITES E LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN CILE

per leggere la notizia direttamente sul sito dell’Agenzia AISE fai clic sul logo:

Per leggere sul sito del Comites fai clic qui.

SANTIAGO\ aise\ – Come di consueto, anche quest’anno si è tenuta la tradizionale cerimonia, con deposizione di corone di fiori, che ogni 2 giugno celebra la Festa della Repubblica Italiana ai piedi del monumento che dà il nome alla più importante piazza di Santiago del Cile: Plaza Italia.
Molte le personalità e le istituzioni coinvolte, tra cui la Banda Strumentale della Escuela Militar dell’Esercito del Cile, diretta dal maestro Daniel Huentrutripai, che ha interpretato gli inni cileno ed italiano, nonché il Va Pensiero e la Leggenda del Piave.
L’Ambasciatore d’Italia in Cile, Marco Ricci, ha sottolineato come l’amicizia tra l’Italia e il Cile trovi riscontro anche ai piedi del monumento con cui gli italiani residenti nel Paese, nel 1910, hanno voluto rendere omaggio al centenario dell’indipendenza del Paese che gli aveva accolti.
In questa occasione c’è stato anche il saluto di Nello Gargiulo, membro eletto in Cile al Consiglio Generale per gli Italiani all’Estero (CGIE), che ha ricordato come questa cerimonia sia ormai diventata una tradizione che proprio i Comites e i CGIE si impegnano a mantenere viva.


Il Presidente del Comites del Cile, Claudio Curelli, ha voluto ringraziare autorità, istituzioni e le persone presenti che hanno reso ancora più significativo questo omaggio da lontano alla Repubblica Italiana nel suo 72º anniversario.
“Questa cerimonia – ha detto Curelli – è l’unica organizzata al di fuori delle mura delle istituzioni, per strada, e incarna l’integrazione e l’amicizia tra i popoli cileno e italiano”.
Tra gli omaggi floreali, oltre a quello del Comites, era presente quello dell’Undicesima Compagnia di Vigili del Fuoco di Santiago “Pompa Italia” e quello della società “L’umanitaria”. Presenti anche i gonfaloni di Associazioni Regionali della Sicilia, Veneto e Piemonte, assieme ai rappresentanti di istituzioni come la Scuola Italiana Vittorio Montiglio e l’Associazione Ligure del Cile. (aise)

Plaza Italia: COMITES ringrazia i presenti alla Festa della Repubblica

Plaza Italia 2018: la Festa della Repubblica del COMITES in mezzo al Cile

Nella foto sopra (da sinistra): Presidente del Comites Cile Sig. Claudio Curelli; S. E. Ambasciatore d’Italia in Cile dott. Marco Ricci; Direttore Banda Strumentale Escuela Militar S.O.M. Daniel Huentrutripai; Direttore 11ª Compagnia VV. FF. Pompa Italia Sig. Cristian Pincetti; Primo Consigliere Ambasciata d’Italia dott. Marco Silvi; Consigliere CGIE Sig. Nello Gargiulo.

72º Anniversario della Repubblica

La tradizionale cerimonia ed omaggio floreale che in occasione della Festa della Repubblica si tiene tutti gli anni ai piedi del monumento che dato il nome alla più importante ed iconica piazza del Cile: PLAZA ITALIA, quest’anno ha visto coinvolte tante persone ed istituzioni, tra cui molto gradita la presenza della Banda Strumentale della Escuela  Militar dell’Esercito del Cile, che ha interpretato magistralmente gli inni cileno ed italiano, nonché il Va Pensiero e la Leggenda del Piave diretta dal maestro Daniel Huentrutripai.

L’Ambasciatore d’Italia in Cile Marco Ricci ha sottolineato come l’amicizia ed integrazione tra l’Italia ed il Cile trovi riscontro anche ai piedi del monumento con cui gli italiani residenti in Cile, in 1910 hanno voluto rendere omaggio al centenario dell’indipendenza del Paese che gli aveva accolto.

Il saluto del membro eletto in Cile al Consiglio Generale per gli Italiani all’Estero (CGIE) Sig. Nello Gargiulo, ha ricordato come questa cerimonia, nonostante in genere si svolga nelle fredde mattine d’inverno, sia diventata una tradizione che i Comites e CGIE in ogni tempo hanno curato e mantenuto nel tempo.

Il Presidente del COMITES del Cile, Sig. Claudio Curelli, ha voluto ringraziare autorità, istituzioni e persone presenti particolarmente numerosi quest’anno che hanno reso ancora più significativa questo omaggio da lontano alla Repubblica Italiana nel suo 72º anniversario.

Per Curelli -“…questa cerimonia è l’unica fatta al di fuori delle mura delle istituzioni, fatta per strada, incarnando così l’integrazione e l’amicizia tra i popoli cileno ed italiano…”-

Tra gli omaggi floreali, oltre a quello del COMITES, era presente quello della Undicesima Compagnia di Vigili del Fuoco di Santiago POMPA ITALIA e quello della decana delle istituzioni italiane in Cile: la società L’UMANITARIA. Gonfaloni di Associazioni Regionali della Sicilia, Veneto e Piemonte erano visibili, assieme ai rappresentanti di altrettanti istituzioni: Scuola Italiana Vittorio Montiglio; Associazione Ligure del Cile.