Archivo de Categoría: In italiano

AISE | Chillán scuola pubblica cilena con l’italiano in pagella

Al capoluogo del Ñuble (400 chilometri a sud di Santiago del Cile) si sono conclusi i preparativi perché oggi la lingua italiana sia materia obbligatoria con tanto di voti sulla pagella. Il “miracolo” si è realizzato presso il Liceo República de Italia ARTURO BONOMETTI BROGGIE, che vanta il primato di essere la prima scuola pubblica cilena ad aver portato l’italiano al pari delle altre materie da sempre oggetto d’insegnamento.

leer este artículo en español aqui.

vedere pubblicazione sulla agenzia aise:

A Chillán scuola pubblica cilena con l’italiano in pagella

L’iniziativa intrapresa e sostenuta di comune accordo fra il Presidente del Comites del Cile, Claudio Curelli, e il Presidente del Circolo Italiano di Chillán, Carlos Casanova, é stata ben accolta dal sindaco della città, appena diventata capoluogo di Regione, Prof. Sergio Zarzar. Hanno appoggiato e lavorato alacremente il direttore Nelson Marin, della pubblica istruzione del comune di Chillán, da cui dipende il liceo, congiuntamente con la Preside del Liceo, Prof.ssa. Isabel Arroyo, che ha voluto, con questa iniziativa, potenziare la presenza della lingua italiana anche nell’arte e nella cultura. Alla realizzazione dell’iniziativa ha partecipato l’intero staff d’insegnati del liceo.

Infatti in questo secondo semestre 2017 iniziano le lezioni obbligatorie dal Pre-Kinder (scuola materna) fino alla quarta elementare. Contemporaneamente sono partiti i laboratori per le classi superiori, tutti gestiti dal Prof. Elia Orrù.

L’Ambasciata d’Italia in Cile è intervenuta a suporto dell’iniziativa tramite il suo Ufficio Scuole. Il Prof. Rinaldo Merlone, già capo dell’Ufficio, e l’odierno Prof. Gianfranco Rosso hanno sviluppato con entusiasmo e determinazione quest’idea cittadina che grazie al coinvolgimento del Comites del Cile si è potuta realizzare.
Così oggi possiamo dire con orgoglio que abbiamo la prima scuola municipale del Cile ad inserire l’insegnamento della lingua italiana in modo obbligatorio e sistematico.

Ricordo della tragedia di Marcinelle

In ricordo della tragedia di Marcinelle: 61º anniversario della “Giornata del Sacrificio del Lavoro Italiano nel Mondo”

Il Comites del Cile, si unisce al ricordo e alla celebrazione del 61 anniversario della tragedia di Marcinelle. Penso, come Presidente del Comites, d’interpretare i sentimenti di tutti gli italiani che vivono in Cile dicendo che non verrà mai dimenticato ció che accadde l’8 agosto 1956 a Marcinelle e che purtroppo anche in questo paese (dove l’attività mineraria è tuttora un gigante con mille volti, non ultimo quello della sofferenza e della morte) si può rivivere in date, forme, dinamiche diverse ma sempre con la stessa apprensione e a volte disperazione.
Qui a seguito alleghiamo il messaggio che l’On. Ministro Angelino Alfano ha indirizzato a tutti i connazionali all’estero nella ricorrenza della tragedia che ha dato vita alla “Giornata del Sacrificio del Lavoro Italiano nel Mondo”.

Cari Connazionali,

“Vorrei esprimere la mia più sentita partecipazione all’anniversario della tragedia di Marcinelle dell’8 agosto 1956. Dal 2001 questa ricorrenza è stata proclamata ‘Giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo’.

Continúa leyendo Ricordo della tragedia di Marcinelle

Solidarietà con i Connazionali del Venezuela

Solidarietà con i Connazionali del Venezuela

Approvato all’unanimità alla scorsa seduta nº24 del 3 agosto 2017, un voto di solidarietà del Comites del Cile verso i connazionali residenti in Venezuela di fronte agli avvenimenti politici a sociali che stanno colpendo la popolazione del paese dell’Amica del Sud.

Senza entrare in considerazioni di politica interna venezuelana, il Comites del Cile vuole stare vicino ai connazionali residenti, che stanno transitando momenti d’incertezza  e difficoltà.

Ecco il nostro sentito saluto ai colleghi dei tre Comites presenti in Venezuela.

Pranzo Associazione Ligure del Cile 2017

All’ultima seduta plenaria nº24, L’Architetto Claudio Massone, Presidente dell’Associazione Ligure del Cile, ha informato il Comites dei particolari del pranzo annuo di questa importante Associazione Regionale operante in Cile.

Augurando il massimo successo all’attività, il Presidente del Comites Claudio Curelli, in rappresentazione del comitato, ha compromesso la massima diffusione presso gli istrumenti di comunicazione disponibili.

È da più di un trentennio che la nostra cara Associazione, ricorda in un’unica festività le apparizioni della Vergine Maria a Genova, Chiavari e Rapallo.

Continúa leyendo Pranzo Associazione Ligure del Cile 2017

Modificato calendario di Sedute Plenarie

All’ultima seduta plenaria dello scorso giovedì 3 agosto è stato modificato il calendario delle restanti sedute plenarie ordinarie periodo 2017 del Comites del Cile. Il nuovo calendario è rimasto cosí:

  • giovedì 28 settembre 2017
  • giovedì 9 novembre 2017
  • giovedì 11 gennaio 2018

Si rammenta che questo calendario può essere ulteriormente modificato e che possono essere indette sedute straordinarie d’accordo alle norme vigenti.

Se non indicato diversamente, le sedute si svolgono nella data indicata presso la sede Comites ore 19.

Auguri ai 70 anni del Circolo Italiano di Chillán

Auguri ai 70 anni del Circolo Italiano di Chillán

I più cari saluti del Comites del Cile a questa storica istituzione.

El circulo italiano en marco de su aniversario 70 años, le invita a una velada inolvidable junto a "GLORIA SIMONETTI"…

Posted by Teatro Municipal de Chillán Oficial on domingo, 28 de mayo de 2017

Círculo Italiano
El Círculo Italiano de Chillán se constituyó como una organización sin fines de lucro en el año 1947. La actual directiva, que preside Carlos Casanova, se ha trazado como misión promover la difusión de la cultura italiana en toda la zona, con un ambicioso programa que incluye todo aquello que permita mostrar, la cultura de la nación de sus ancestros.

Boletín Comites: 71º Aniversario de la República Italiana en Chile

Boletín Comites: 71º Aniversario de la República Italiana en Chile

La nueva edición de Junio del Boletín del Comites disponible para descarga aqui.

Edición Nº6, Junio 2017:

  • Comites sui media locali: gli italiani del Cile:
    “Comunicare tra italiani ed italocileni”
  • Scuola Italiana “Alcide de Gasperi” de La Serena: la columna de opinión de Nello Gargiulo (CGIE Cile)
  • Casa de Italia de Viña del Mar: las diferentes aristas de la polémica de su eventual demolición.
  • Foto reportaje a las celebraciones en Santiago del 4 de junio pasado, en honor a la República Italiana.

Edición Anterior

Edición Nº5, Marzo 2017:

  • Italiani all’estero: una risorsa non paragonabile. La storia degli italiani oltre confini sono da valutare nel proprio merito.
  • Comites Cile e La Rete Consolare in Latino America
    Il Comites del Cile ha deciso difendere la Rete Consolare Italiana in Cile e nel Mondo
  • PLENARIA CGIE / “IL LAVORO E LA MOBILITÀ”:
    DIBATTITO ALLA CAMERA
  • Las Bochas en Chile: un boom de origen italiano. Vittorio Barbano, entrenador de bocha.

CILE: LA SCUOLA ITALIANA “ALCIDE DE GASPERI” DE LA SERENA INAUGURA UN MODERNO POLO DELLE SCIENZE AI FINI EDUCATIVI

CILE: LA SCUOLA ITALIANA “ALCIDE DE GASPERI” DE LA SERENA INAUGURA UN MODERNO POLO DELLE SCIENZE AI FINI EDUCATIVI

21/06/2017 SANTIAGO\ aise\ – Con l’inaugurazione di nuovi e moderni laboratori per l’apprendimento delle scienze, la Scuola Italiana Alcide De Gasperi di La Serena (città a 500 Km da Santiago) ha celebrato un nuovo anniversario della sua fondazione avvenuta nel 1991.

Continúa leyendo CILE: LA SCUOLA ITALIANA “ALCIDE DE GASPERI” DE LA SERENA INAUGURA UN MODERNO POLO DELLE SCIENZE AI FINI EDUCATIVI

STADIO ITALIANO DI CONCEPCIÓN: 71° ANNIVERSARIO REPUBBLICA D’ITALIA

71° ANNIVERSARIO REPUBBLICA D’ITALIA
STADIO ITALIANO DI CONCEPCIÓN

In occasione della commemorazione dei 71 anni della Repubblica Italiana, le Istituzioni Italiane di Concepcion hanno festeggiato domenica 11 giugno nello Stadio italiano, un nuovo anniversario insieme ai soci e agli ospiti speciali. I  festeggiamenti sono iniziati con la celebrazione della messa officiata da Padre Luis Riffo Feliu. Successivamente, il Presidente delle Istituzioni Italiane, Dott. Eugenio Garbarino Isola e la Console Onoraria d’Italia nella Regione del Bio Bio, Signora Luisa Gasparini Noziglia hanno tenuto un discorso. Continúa leyendo STADIO ITALIANO DI CONCEPCIÓN: 71° ANNIVERSARIO REPUBBLICA D’ITALIA

Renato Peirano, nuevo membro del Comites del Cile

In data odierna è stato emesso il decreto Consolare che nomina Renato Peirano Rosso nuovo membro del Comites del Cile. Attivo partecipante, da tutta la vita, alla collettività Italiana di Valparaíso, Peirano si è candidato al Comites nelle elezioni di aprile 2015 all’interno della lista 2 Cuore Italiano.

La nomina avviene in seguito alla dimissione presentata alla carica di membro del Comites da parte di Adelio Misseroni, eletto nella lista 2 Cuore Italiano, che ha manifestato la volontà di continuare a collaborare con il Comites nelle sfide successive.

 

AFFINITÀ CULTURALE E SOLIDITÀ ECONOMICA: LE CARATTERISTICHE CHE SPINGONO GLI IMPRENDITORI TRENTINI A INVESTIRE IN CILE

TRENTO\ aise\ – “Attualmente 1.500 trentini risultano iscritti alle liste dell’AIRE in Cile, un Paese in cui ancora oggi sono attivi tre circoli trentini e si distribuiscono due quotidiani in lingua italiana. E questa è la prova che la lontananza geografica è colmata da una grande vicinanza culturale”.

Così il console onorario della Repubblica del Cile in Trentino Alto-Adige Aldo Albasini ha aperto il seminario dedicato alle opportunità di investimento nel Paese sudamericano svoltosi al Polo della Meccatronica di Rovereto, organizzata da Trentino Sviluppo in collaborazione con il Consolato Onorario della Repubblica del Cile in Trentino Alto Adige e l’Ufficio Ice di Santiago.“

La presenza qui del console onorario denota il profondo legame, economico, ma anche storico e culturale tra i nostri Paesi – ha aggiunto il dirigente del Servizio Attività internazionali della Provincia autonoma di Trento Raffaele Farella – In più le linee di sviluppo e specializzazione intelligente adottate in Cile sono speculari a quelle seguite in Trentino”.“Il Cile ha redditi medi pari a quelli di un Paese europeo – ha spiegato Albasini – e, assieme al Messico, è l’unico Paese dell’America Latina a far parte dell’OCSE”.“A ciò, – ha spiegato l’avvocato Aldo Rozzi Marin, console onorario del Cile a Vicenza – si aggiunge una grande stabilità economica e finanziaria rafforzata dalla firma di accordi commerciali con l’Unione europea che permettono alle imprese del continente di esportare senza pagare i dazi doganali. In più, vista la posizione geografica strategica, il Cile si presenta come un Paese piattaforma, da cui si possono raggiungere gli altri Stati dell’America Latina e l’area dell’Asia pacifico per un totale di 64 mercati, che coprono quasi l’87% del PIL mondiale”.Il tessuto economico cileno, basato soprattutto sull’estrazione mineraria, è molto simile a quello trentino con 3.674 piccole medie imprese, di cui 1.046 coltivano già rapporti commerciali con l’Europa.Ed è proprio questa somiglianza che convince le imprese trentine a investire nelle Ande.

Michele Sartori, amministratore delegato della Sartori Ambiente Srl di Arco ha spiegato: “il Cile è un Paese piccolo, di 17 milioni di abitanti, ma grintoso, le stesse caratteristiche con cui ci piace descrivere la nostra azienda. In più le imprese e la società civile di lì stanno sviluppando un notevole interesse per la tutela dell’ambiente, che è il settore in cui noi operiamo”.Marisa Zeni, amministratrice delegata di Eurostandard Spa, che in Val di Fiemme produce pezzi di giunzione in materiali plastici per gasdotti e acquedotti, ha concluso: “Lavoriamo in Cile dal 1998: prima abbiamo aperto un canale di distribuzione, poi una vera e propria consociata. Abbiamo deciso di investire a Santiago per la grande affinità culturale che sentiamo con quella città. Lavorare in America Latina è, per certi versi, come lavorare a casa”.

E l’importanza di questa complementarità di lingue, tradizioni, economia e cultura è sottolineata anche dalla trentina di imprese presenti in sala, espressione del settore turistico, energetico, ambientale, meccanico e sportivo trentino. (aise)

Fuente: AFFINITÀ CULTURALE E SOLIDITÀ ECONOMICA: LE CARATTERISTICHE CHE SPINGONO GLI IMPRENDITORI TRENTINI A INVESTIRE IN CILE

Casa d’Italia rischia l’abbattimento: gli italiani dicono no!

NOTIZIA IN ITALIA:

VIÑA DEL MAR: NO ALL’ABBATTIMENTO DI CASA D’ITALIA / COMUNITÀ E COMITES CILE MOBILITATI

Casa d’Italia rischia l’abbattimento: gli italiani dicono no!

La Collettività Italiana tutta unita con il Comites si sta muovendo per impedire l’abbattimento del palazzo storico che rappresenta la memoria di tutti gli italocileni.

Leer en Español aquí.

Di fronte alle notizie riguardo l’eventuale abbattimento dello storico palazzo sede della Casa d’Italia della città di Viña del Mar, il Comites, Comitato per gli Italiani all’Estero del Cile, essendo ufficialmente il legittimo rappresentante della collettività italiana, non può non intervenire nella spinosa questione che di gran lunga supera la mera transazione fra privati in quanto tocca i sentimenti e i ricordi di ciascun italiano.
L’acquisto e destinazione del palazzo Casa d’Italia da sempre è stato legato all’uso collettivo degli italiani residenti e dei loro discendenti. Sia come centro di diffusione culturale, gastronomico, didattico fino ad essere la prestigiosa sede del Consolato rispettivo.
In considerazione al poliedrico uso che ha svolto la Casa d’Italia, nonché alla palese notorietà come patrimonio architettonico della città, questo Comites rifiuta e si contrappone decisamente contro qualunque tentativo di alienazione di questo patrimonio. Alienazione, che nella fattispecie, lede gravemente su più livelli la collettività e comunità italocilena.

 

Comites Cile.

Abbattimento Casa d’Italia: Cile Reagisce!

Abbattimento Casa d’Italia: Comunità Italiana, stampa e reti sociali del Cile Reagiscono!

Ecco una dichiarazione della Sindaco della città di Viña del Mar, Virginia Reginato, di origini liguri reagendo alla notizia.

Di fronte alle notizie dell’abbattimento dello storico palazzo, che nonostante le intenzioni in quanto a dichiararlo monumento storico e dunque proteggerlo dalla distruzione, oggi si è venuto a sapere che permessi di edificare era stato concesso.

In prima pagina il principale giornale locale ha dato la notizia.

Guardate le altre notizie al riguardo qui.

Para el director de la inmobiliaria Casa di Italia, Renzo Arata, partidario de la demolición, defender la casona es propio de la Venezuela de Maduro. Ver aqui.