Archivo de Categoría: In italiano

Plenaria del Comites Cile: Sí ai finanziamenti per associazioni. Invitato d’eccezzione Marco Cifelli, di Amici Pompa Italia

Santiago – Si è svolta lo scorso 28 giugno la trentunesima seduta ordinaria del Comites del Cile durante la quale si sono dibattuti e affrontati numerosi temi finalizzati al miglioramento della vita degli italiani residenti in Cile.

La seduta si é tenuta alla presenza del  Consigliere d’Ambasciata dott. Marco Silvi il quale si è fatto portavoce del saluto del Sig. Ambasciatore Marco Ricci che ha finito la sua missione in Cile dopo quasi cinque anni.L’urgenza di essere presente a Roma al piú presto, dettata da importanti impegni,  ha anticipato la sua partenza impedendo la sua presenza alla plenaria.

Il Presidente del Comites, ing. Claudio Curelli, ha evidenziato che il lavoro e la collaborazione esistita in questi anni fra Comites e Ambasciata ha sempre trovato nella persona dell’Ambasciatore grande disponibilitá e che la fine della sua missione in Cile non puó che rappresentare un prima e un dopo all’interno del dinamismo della comunitá italiana.

Inoltre il Consigliere Sivi ha annunciato  il nuovo Capo Ufficio Consolare sarà il dott. Simone Balzani. Questo nell’arco della riorganizzazione che l’Ambasciata sta pianificato in questi ultimi giorni.

Il Direttivo ha poi discusso sui cosiddetti  “pereri obbligatori”, cioè ha dibattuto su domande di finanziamento che societá ed enti hanno presentato a questa Istituzione per perpetuare la loro attivitá. E’ opportuno ricordare che, secondo la legge vigente,in questi casi il Comites deve emettere un parere che puó essere positivo o negativo ma che comunque non è vincolante per ottenere il finanziamento postulato.

Alla fine il Direttivo del Comites ha approvato quattro richieste in beneficio di altrettanti enti gestori riguardanti corsi di lingua italiana per bambini favoriti con fondi di provenienza ministeriale Si tratta rispettivamente della «SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI» COMITATO DI SANTIAGO DEL CILE, CORPORACIÓN EDUCACIONAL SCUOLA ITALIANA DI COPIAPÓ «GIUSEPPE VERDI»,FUNDACIÓN SCUOLA ITALIANA «ALCIDE DE GASPERI» DI LA SERENA,FUNDACIÓN PARA EL DESARROLLO COMUNITARIO CAPITÁN P ASTENE.

Dinanzi ai membri del direttivo, quasi tutti presenti, è stato invitato a esporre la propria attivitá il Sig. Marco Cifelli in qualitá di amministratore e Segretario della Corporazione Amici Pompa Italia. Questa Corporazione è un esempio importante di come i nostri amati Pompieri hanno voluto incentivare l’amore per la cultura e l’arte organizzando entrambe in una serie di attivitá e poliedriche iniziative volte a evidenziare il valore della memoria storica di questa illustre e amata istituzione.

In una intervista recentemente concessa ai microfoni di Radio Perché, la radio del Comites , xke.cl, Cifelli ha spiegato l’idea di fondo della Corporazione e sottolineato il successo che ha avuto il progetto attualmente in sviluppo denominato “Rondizzoni” che consta nella costruzione di un mosaico evocativo (podcast: https://xke.cl/2018/06/27/amici-pompa-italia-conversamos-con-marco-cifelli/). Queste iniziative, ha spiegato fra l’altro Cifelli, sono finalizzate a sostenere il lavoro dei pompieri nelle loro attivitá quotidiane di insostituibile valore.

Infine la plenaria si è anche occupata di analizzare la situazione dei servizi consolari locali ed il ruolo che essi giocano all’interno del sistema “Preonta On Line”.

Il saluto dell’Ambasciatore Ricci

L’Ambasciatore Marco Ricci è rientrato in Italia il martedí scorso dopo quasi cinque anni di missione in Cile.

Nel riconoscere e ringraziare  la proficua missione del nostro Ambasciatore Ricci, il Comites del si fa portavoce degli italiani del Cile e riproduce il suo saluto:

“Cari connazionali e amici,
mi appresto a lasciare l’incarico di Ambasciatore d’Italia in Cile, dopo quasi cinque meravigliosi anni di permanenza nel Paese. Si è trattato di un’esperienza irripetibile e ritengo un grande privilegio l’aver potuto servire l’Italia in un Paese come il Cile, per il quale siamo un partner di primissimo piano, non da ultimo per il contributo – in tutte le sue dimensioni e nei diversi momenti storici – che gli italiani hanno assicurato allo sviluppo del Paese, sempre con sacrificio, generosità e creatività.

Continúa leyendo Il saluto dell’Ambasciatore Ricci

Barrio Italia: protagonista la cultura

Barrio Italia: protagonista la cultura

Santiago – Un fine di settimana ricco e intenso di emozioni ha colorato e caratterizzato due giornate di eventi che si sono svolti nel cuore del “barrio Italia”, in una “Avenida Italia” resa pedonale per l’occasione. Nell’arco dell’iniziativa “Barrio Italia es cultura” l’intera “cuadra” si è vestita di bancarelle e di prodotti artigianali dalle più svariate fogge e tipologie che hanno attirato l’attenzione dei numerosi visitatori. Nonostante il freddo inclemente, hanno voluto essere parte e soggetti attivi di questa interessante e unica iniziativa in cui la vera protagonista era l’Italia nelle sue più svariate forme di “italianità”: dalla musica alla presentazione di libri e estrazioni di viaggi premio.

Partecipare significa anche ricordare. E ricordare il passato degli italiani che hanno vissuto in quest’angolo di Santiago significa soprattutto perpetrare le tradizioni e le aspettative di un futuro più a misura di tutti dove le esigenze si sposavano con i sogni e le ambizioni di una vita migliore. Cosí, passeggiando in una “avenida” rivestita a festa con multicolori bandierine e festoni di benvenuto, si potevano visitare i negozi, tutti rigorosamente aperti, che presentavano non solo i loro prodotti ma soprattutto la loro tradizione artigianale con cui venivano e vengono tuttora confezionati seppur adoperando mezzi più moderni ma senza mai dimenticare il cuore dell’antica arte artigiana. Tepezzieri, ebanisti, ristoranti di cucina tipica, caffetterie, centri culturali, solo per citarne alcuni.

E non sono mancate le visite illustri e gli ospiti eccellenti. Ad aprire le manifestazioni il dottor Marco Slivi, Consigliere dell’Ambasciata italiana in Santiago, ha suggellato il compromesso mai tradito da parte dell’Ambasciata di sostenere l’evento e di aiutare concretamente il suo sviluppo. “Sono qui per portare tutto l’appoggio dell’Ambasciata Italia e per presentarvi un duo musicale senza precedenti”, ha detto Silvi dal palco dove le casse stereo e i microfoni erano già pronti per ospitare un fantasmagorico duo musicale che è venuto appositamente dall’Italia per questa manifestazione. Si tratta di: Danilo Di Paolonicola e Gionni Di Clemente, che attraverso due concerti hanno fatto vibrare i nostri cuori dando calore e colore all’intero “Barrio”. “La nostra musica parte da una base tradizionale – hanno spiegato ai microfoni di “Radio Perché”- ma si arricchisce con toni musicali presenti in tutto il mondo, dando alla nostra musica un senso di unire con le più disparate genti della terra”. E cosí è. Le parole non bastano per spiegare la sensazione provata nell’ascoltare la loro musica. Alla fine del primo concerto hanno omaggiato i presenti con una musica tipica abruzzese che ha coinvolto il pubblico presente.

Non sono mancati i mezzi di comunicazione. Fra questi si è distaccata per la sua presenza la radio del Comites, “Radio Perché” (xke.cl), neonata nel gruppo dei media, che ha per la prima volta potuto trasmettere in differita la cronica delle giornate che gli ascoltatori italo-cileni hanno ascoltato direttamente dal pagina web. “Per noi è una grande emozione essere presente come mezzo di informazione a questo evento – ha commentato il Presidente del Comites Claudio Curelli – La nostra Radio Perché è una scommessa che abbiamo portato avanti per dare a tutti gli italiani presenti in Cile un punto d’incontro comune dove poter compartire e sentirsi uniti”, specialmente con le trasmissione ospitate da SIAMO.cl un negozio dell’eccellenza artigianale italocilena. Una manifestazione che non è passata inosservata e che ha lasciato a tutti noi presenti un segno spegnale.

leggere pubblicazione su agenzia AISE

“Territori d’arte, otra vez”: Emiliano-Romagnoli nel mondo

“Territori d’arte, otra vez”
un progetto selezionato da:
Assemblea Legislativa – Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo.

rivolto a 8 giovani dai 18 ai 35 anni impegnati in campo artistico
discendenti di emiliano-romagnoli residenti in Argentina, Cile, Uruguay e Venezuela

Continúa leyendo “Territori d’arte, otra vez”: Emiliano-Romagnoli nel mondo

Mirador Camogli – Valparaíso

Tra gli sforzi di testimonianza perenne della presenza italiana in Cile c’è EL MIRADOR CAMOGLI della città di Valparaíso.

Opera voluta, sostenuta e continuamente resa viva nella quotidianità del Municipio di Valparaiso grazie ad un Figlio Illustre della Città-Porto: il Sig. Pablo Jesús Peragallo, anche membro COMITES dal 2018.

LEER en español clic aqui.

Su AISE.IT: “PLAZA ITALIA 2018” IL COMITES E LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN CILE

Su AISE.IT: “PLAZA ITALIA 2018” IL COMITES E LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN CILE

per leggere la notizia direttamente sul sito dell’Agenzia AISE fai clic sul logo:

Per leggere sul sito del Comites fai clic qui.

SANTIAGO\ aise\ – Come di consueto, anche quest’anno si è tenuta la tradizionale cerimonia, con deposizione di corone di fiori, che ogni 2 giugno celebra la Festa della Repubblica Italiana ai piedi del monumento che dà il nome alla più importante piazza di Santiago del Cile: Plaza Italia.
Molte le personalità e le istituzioni coinvolte, tra cui la Banda Strumentale della Escuela Militar dell’Esercito del Cile, diretta dal maestro Daniel Huentrutripai, che ha interpretato gli inni cileno ed italiano, nonché il Va Pensiero e la Leggenda del Piave.
L’Ambasciatore d’Italia in Cile, Marco Ricci, ha sottolineato come l’amicizia tra l’Italia e il Cile trovi riscontro anche ai piedi del monumento con cui gli italiani residenti nel Paese, nel 1910, hanno voluto rendere omaggio al centenario dell’indipendenza del Paese che gli aveva accolti.
In questa occasione c’è stato anche il saluto di Nello Gargiulo, membro eletto in Cile al Consiglio Generale per gli Italiani all’Estero (CGIE), che ha ricordato come questa cerimonia sia ormai diventata una tradizione che proprio i Comites e i CGIE si impegnano a mantenere viva.


Il Presidente del Comites del Cile, Claudio Curelli, ha voluto ringraziare autorità, istituzioni e le persone presenti che hanno reso ancora più significativo questo omaggio da lontano alla Repubblica Italiana nel suo 72º anniversario.
“Questa cerimonia – ha detto Curelli – è l’unica organizzata al di fuori delle mura delle istituzioni, per strada, e incarna l’integrazione e l’amicizia tra i popoli cileno e italiano”.
Tra gli omaggi floreali, oltre a quello del Comites, era presente quello dell’Undicesima Compagnia di Vigili del Fuoco di Santiago “Pompa Italia” e quello della società “L’umanitaria”. Presenti anche i gonfaloni di Associazioni Regionali della Sicilia, Veneto e Piemonte, assieme ai rappresentanti di istituzioni come la Scuola Italiana Vittorio Montiglio e l’Associazione Ligure del Cile. (aise)

Plaza Italia: COMITES ringrazia i presenti alla Festa della Repubblica

Plaza Italia 2018: la Festa della Repubblica del COMITES in mezzo al Cile

Nella foto sopra (da sinistra): Presidente del Comites Cile Sig. Claudio Curelli; S. E. Ambasciatore d’Italia in Cile dott. Marco Ricci; Direttore Banda Strumentale Escuela Militar S.O.M. Daniel Huentrutripai; Direttore 11ª Compagnia VV. FF. Pompa Italia Sig. Cristian Pincetti; Primo Consigliere Ambasciata d’Italia dott. Marco Silvi; Consigliere CGIE Sig. Nello Gargiulo.

72º Anniversario della Repubblica

La tradizionale cerimonia ed omaggio floreale che in occasione della Festa della Repubblica si tiene tutti gli anni ai piedi del monumento che dato il nome alla più importante ed iconica piazza del Cile: PLAZA ITALIA, quest’anno ha visto coinvolte tante persone ed istituzioni, tra cui molto gradita la presenza della Banda Strumentale della Escuela  Militar dell’Esercito del Cile, che ha interpretato magistralmente gli inni cileno ed italiano, nonché il Va Pensiero e la Leggenda del Piave diretta dal maestro Daniel Huentrutripai.

L’Ambasciatore d’Italia in Cile Marco Ricci ha sottolineato come l’amicizia ed integrazione tra l’Italia ed il Cile trovi riscontro anche ai piedi del monumento con cui gli italiani residenti in Cile, in 1910 hanno voluto rendere omaggio al centenario dell’indipendenza del Paese che gli aveva accolto.

Il saluto del membro eletto in Cile al Consiglio Generale per gli Italiani all’Estero (CGIE) Sig. Nello Gargiulo, ha ricordato come questa cerimonia, nonostante in genere si svolga nelle fredde mattine d’inverno, sia diventata una tradizione che i Comites e CGIE in ogni tempo hanno curato e mantenuto nel tempo.

Il Presidente del COMITES del Cile, Sig. Claudio Curelli, ha voluto ringraziare autorità, istituzioni e persone presenti particolarmente numerosi quest’anno che hanno reso ancora più significativa questo omaggio da lontano alla Repubblica Italiana nel suo 72º anniversario.

Per Curelli -“…questa cerimonia è l’unica fatta al di fuori delle mura delle istituzioni, fatta per strada, incarnando così l’integrazione e l’amicizia tra i popoli cileno ed italiano…”-

Tra gli omaggi floreali, oltre a quello del COMITES, era presente quello della Undicesima Compagnia di Vigili del Fuoco di Santiago POMPA ITALIA e quello della decana delle istituzioni italiane in Cile: la società L’UMANITARIA. Gonfaloni di Associazioni Regionali della Sicilia, Veneto e Piemonte erano visibili, assieme ai rappresentanti di altrettanti istituzioni: Scuola Italiana Vittorio Montiglio; Associazione Ligure del Cile.

LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA NEL CIRCOLO ITALO-CILENO DI LIMACHE

SANTIAGO\ aise\ – Limache é una ridente cittadina a pochi km dal mare sulla costa del pacifico della regione V del Cile dove nei registri consolari risultano residenti circa 20.000 cittadini italiani ed italo- cileni iscritti all’ Aire.

Continúa leyendo LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA NEL CIRCOLO ITALO-CILENO DI LIMACHE

Condoglianze per Liliana Ross nata Piera Marina Brescia Clerici (R.I.P.)

Il Comitato per gli Italiani all’Estero COMITES, vuole esprimere il cordoglio dell’intera collettività italiana in Cile per la scomparsa della nostra cara connazionale

Sig.ra. Liliana Ross nata Piera Marina Brescia Clerici (R.I.P.)

Nata a Genova, emigrata con i suoi genitori in Cile ai sette anni, è stata attrice e comunicatrice di largo e noto successo, portando sempre in alto l’amore ed il rispetto per la propria terra d’origine.

In questi tristi momenti vogliamo rappresentare il sentire degli italiani del Cile, stando particolarmente vicini alla famiglia ed i suoi cari.

Claudio Curelli

Presidente Comites cile.

104º Anniversario Pompa Italia: Il saluto del Comites

Come ogni 3 giugno, la Collettività Italiana del Cile celebra un anniversario in più di una delle istituzioni italiane più che centenarie: La POMPA ITALIA

Questo COMITES si è fatto presente con il messaggio portato dal Presidente Claudio Curelli che ha salutato il Direttore Cristian Pincetti, che per la prima volta presiede la cerimonia. Il Presidente Curelli ha voluto porgere i saluti dell’intera Collettività sottolineando il perenne motivo d’orgoglio per tutti gli italiani del Cile rappresentano i volontari Vigili del Fuoco ed in particolare la gloriosa Storia dell’Undicesima.

Nella foto sopra (da sinistra): Presidente del Comites Cile Sig. Claudio Curelli; Corporazione Amici Pompa Italia Sig. Marco Cifelli; Regista Sig. Silvio Caiozzi; Presidente Camera Italiana di Commercio del Cile Sig. Luciano Marrocchino.

Messa per Anniversario della Repubblica

Messa per Anniversario della Repubblica

Come di consuetudine la domenica più vicina al 2 giugno, presso la Parrocchia Nostra Signora di Pompei è stata celebrata la Santa Messa in lingua italiana anche in commemorazione di un anniversario in più della Repubblica Italiana.

All’occasione di una toccante eucaristia, sono stati presenti rappresentando le proprie istituzioni, il Presidente del COMITES Cile, Sig. Claudio Curelli e per la Pompa Italia il Volontario Onorario Prof. Mario Mancuso.

Circolo Italiano di Villa Alemana comunica nuova Direttiva

Il Comites del Cile vuole esprimere i migliori auguri dell’Intera Collettività Italiana in Cile al nostro caro Circolo Italiano di Villa Alemana, con le parole espresse da nostro Presidente Claudio Curelli:

“istituzione importante e nota per l’attaccamento alle tradizioni e spirito familiare in ogni attività che svolge.”

In bocca al lupo!

 

“Il giorno 8 aprile  2018  presso la sede sociale del Circolo Italiano di Villa Alemana si é riunita la Assemblea Generale dei Soci,

per la lettura della relazione del Presidente,  per l’approvazione del bilancio annuale e per le elezioni del Consiglio Direttivo per il periodo 2018-2020.

Le persone che guideranno l’istituzione nei prossimi due anni sono:

  • Presidente:         Giuliano De Conti G.
  • Vicepresidente :  Francisco Toso A.
  • Segretario :         Pedro Rienzo R.
  • Prosegretario :    Eugenio Paganini P.
  • Tesoriere :           Aldo Sanita B.
  • Protesoriere:       Geronimo Costaguta L.
  • Direttori  :       Angelo Podestá C.
  •                            Nicolás Rojic P.
  •                           Giacomo Toso R.
  • Consiglio di disciplina:   Eugenio Paganini P. y Giacomo Toso R.
  • Revisori dei conti : Rocco Cotroneo T. y Geronimo Costaguta L.

Gilda Rivara Bardi.

corrispondente Quindicinale Presenza Villa Alemana- Regione di Valparaiso -Cile.”

Benvenuto a Pablo Peragallo, nuovo membro Comites

Nella scorsa seduta plenaria Nº 29 del 19 aprile 2018, il Comites del Cile ha dato il benvenuto al suo nuovo membro Pablo Jesus Peragallo.

Digital Camera

Nella seduta il Presidente Claudio Curelli, nel dare il benvenuto al nuovo membro residente a Valparaìso, ha sottolineato che si tratta del secondo membro attivo proveniente dalla Comunità della Quinta Regione, e niente di meno che un “Hijo Ilustre de Valparaìso”.

Auguri caro Pablo!

Ungaretti a BARRIO ITALIA

L’opera di Giuseppe Ungaretti ricordata nel cuore di BARRIO ITALIA come parte della giornata Poesía y Literatura che ha visto coinvolto l’intera via Italia del comune di Providencia (Santiago) chiusa al traffico per l’evenienza.

La lettura dei poemi è stata offerta dagli scrittori italocileni Annmaria Baebera e Juan Antonio Massone, davanti a SIAMO che hanno organizzato assieme al Comites Cile.

Ver invitación en español