Archivo de Categoría: In italiano

RAI ITALIA invita a participar en ITALIACONVOI

El director de Rai Italia, Marco Giudici, conjuntamente con el Secretario General del CGIE, Michele Schiavone, invitan directamente a personas e instituciones a participar enviando material al programa ITALIACONVOI dedicado a los italianos en el mundo.

Roma, 11 marzo 2019
Gentili Signore e Signori,
la Rai assicura attraverso la ricchezza dei propri programmi un collegamento costante con le Comunità italiane all’estero residenti nei continenti extra europei, e lo fa attraverso Rai Italia. Negli ultimi anni l’aumento delle partenze di nostri connazionali verso l’estero ci impegna ad offrire loro informazioni continue e precise sulla vita, i diritti e i doveri, nel territorio di nuovo domicilio per facilitare la loro integrazione.
L’Italia con Voi, il programma quotidiano ideato, prodotto e trasmesso da Rai Italia e interamente rivolto agli italiani nel mondo, dedica spazio a foto e video (di un minuto o poco più e di buona qualità tecnica) inviati direttamente dai telespettatori per
raccontare la propria esperienza o storie di italianità presso le collettività dei paesi
ospitanti. Il coinvolgimento diretto dei nostri connazionali contribuisce a rendere la trasmissione di dialogo con il pubblico più vera e originale.
Ci rivolgiamo pertanto a Comites, Associazioni, giornalisti della stampa italiana all’estero e conduttori di programmi radio e tv prodotti per le nostre comunità, per far circolare questo appello ad aderire al progetto di partecipazione diretta. Rai Italia e il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero contano sulla vostra
collaborazione per arricchire con contributi autoprodotti l’informazione dalle e sulle nostre comunità.
Per ulteriori informazioni potete:
• consultare il sito ufficiale di Rai Italia, www.raitalia.it
• scrivere a uno dei questi indirizzi: rai.italia@rai.it; litaliaconvoi@rai.it
• scrivere alla Segreteria CGIE: cgie.segreteria@esteri.it
In attesa di una vostra cortese risposta vogliate gradire i nostri più cordiali saluti.

Rai Italia es la señal internacional del grupo RAI

Nuove nomine nella Comunità italiana

Di recente hanno assunto incarichi importanti di rappresentanza alcuni nostri connazionali che così potranno essere un punto di riferimento stabile e importante per tutta la colonia italiana in Cile.

Le nuove nomine riguardano: Franco Dalbosco, Console Onorario d’Italia a La Serena (già ricopriva la carica di Vice Console nella stessa città) e Juan Carlos Lombardi Cordano, Console Onorario d’Italia a Iquique.

Le novità comunque non sono finite. Infatti sono in corso di definizione altre nomine sempre facenti parte della rete consolare onoraria.

L’idea è quella di venire sempre più incontro alle esigenze dei connazionali facilitando i contatti in modo sempre più capillare per poter fare sempre più “rete anche dal punto di vista amministrativo su tutto il territorio cileno.

Nuevo Directorio de la Confederación de Compañías Italianas de Bomberos en Chile


En la foto desde izquierda: Presidente Claudio Alarcón Espinoza con el Presidente del Comites Claudio Curelli. 

Escucha clicando aquí la entrevista hecha por Radio Perché al Presidente Alarcón.

Recibimos y publicamos:

N° 004/19
TALCAHUANO (CILE), 19 Febrero 2019

Estimado Presidente

Junto con saludarlo le informo por este medio la conformación del Directorio de la Confederación de Compañías Italianas en Chile a la fecha.

PRESIDENTE: Claudio Alarcón Espinoza, 4° Cia “Umberto Primo”, Talcahuano DIRECTOR : José Esposito Cancino, 6° Cia “Cristoforo Colombo”, Valparaíso DIRECTOR : Francisco Yunnissi, 4° Cia “Ausonia”, Iquique
DIRECTOR : Cristian Pincetti González, 11° Cia “Pompa Italia”, Santiago DIRECTOR : Sebastián Torres Santander, 2° Cia “Pompa Italia”, Copiapó SECRETARIO : Manuel Sánchez Ackermann,

TESORERO : José Orsola Fernández RELACIONADOR PUBLICO: Marco Cifelli Bianchi

MANUEL SANCHEZ ACKERMANN Segretario

TESORERO : José Orsola Fernández RELACIONADOR PUBLICO: Marco Cifelli Bianchi

MANUEL SANCHEZ ACKERMANN Segretario

A TEMUCO IL PRIMO APPUNTAMENTO “INCONTRI COMITES GIOVANI CILE”

A TEMUCO IL PRIMO APPUNTAMENTO “INCONTRI COMITES GIOVANI CILE”

TEMUCO\  Si è concluso con grande successo il primo incontro organizzato nel solco degli “Incontri Comites Giovani Cile” svoltosi a Temuco, in Araucaria, lo scorso venerdì 14 dicembre, nell’intento di creare una rete di partecipazione sull’italianità, centralizzando l’amore per la lingua e la cultura italiana. Elemento importante la grande quantità di giovani che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa che Il Comites del Cile ha appoggiato su suggerimento del MAECI. La giornata di lavori, focalizzata sull’esperienza di giovani cileni di origine italiana e di italocileni e di italiani che hanno deciso di trasformarsi in imprenditori in Cile, si è svolta alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Cile Mauro Battocchi. Con la sua simpatia e con la capacità di coinvolgere giovani e meno giovani in questa avventura, l’Ambasciatore ha spiegato, prendendo la parola più volte, l’importanza di far rete come ossatura imprescindibile del Sistema Italiano la cui anima si identifica con la italianità.

“Prendo la parola”, ha detto l’ambasciatore, “per presentare un nuovo portale che abbiamo messo a punto per contribuire in modo costante e massivo alla promozione dell’italianità: https://vivereallitaliana.cl”. Si tratta di un portale che permette di compartire esperienze, idee, emozioni, contenuti e molto di più messo a disposizione per poter stringere il più possibile le relazioni fra gli italiani che vivono in questo paese e non solo.
L’ambasciatore Battocchi durante l’incontro ha poi sottolineato l’importanza di “fare rete” cioè di vivere sfruttando i nuovi strumenti informatici al fine di essere anche virtualmente una comunità forte e attiva. In questa prospettiva ha sottolineato l’importanza della nuova radio del Comites del Cile, Radio Perché, che sta incominciando a trasmettere online i propri podcast che costituiscono l’embrione di quello che prossimamente sarà il palinsesto della nuova emittente. “Un nuovo mezzo che permette di unire e condividere”, ha detto l’Ambasciatore.
Nel corso della giornata si sono alternati molti relatori. Mentre il Presidente del Comites Claudio Curelli ha spiegato lo sforzo del Comites per poter mettere a disposizione nuove tecnologie e opportunità per permettere agli italiani e italo-cileni presenti i Cile di sentirsi parte di un unico grande sistema sia economico che sociale. Ospite d’onore la Camera di Commercio italiana in Cile, rappresentata dal suo Presidente Luciano Marocchino che rappresentava il punto di contatto con i progetti dei numerosi giovani che erano presenti. Mentre dalla sala del convegno non è mancata l’occasione di incontrare le imprese locali per stabilire un dialogo e un contatto.
Il Presidente della Fratellanza Italiana di Temuco, Roberto Piana, ha aperto l’incontro rimarcando 113º compleanno dell’illustre istituzione mentre altri relatori come Italo Capurro e il reverendo Padre Juan Leonelli, Vice Gran Canciller U. Católica de Temuco, hanno raccontato ai presenti la storia di Capitan Pastene, la località più importante dal punto di vista della presenza di connazionali.
È con la finalità di incoraggiare, promuovere e praticare il “Sistema Italia” che il Comites ha deciso di organizzare questi tre incontri in distinti capoluoghi regionali del Cile: Temuco, La Serena e Valparaíso, dove si possono incontrare diversi aspetti sul come vivere l’italianità sia come discendenti che come emigrati arrivati recentemente in Cile. (marco maria scotti) 

Guardare Notizia su agenzia AISE

“Incontri COMITES giovani CILE”: primo appuntamento a Temuco

La finalità è quella di creare una rete di partecipazione sull’italianità centralizzando l’amore per la lingua e la cultura italiana

Il Comites del Cile, appoggiando un’iniziativa sviluppata dal Ministero degli esteri e della Cooperazione Internazionale italiano (MAECI) apre una serie d’incontri rivolti specificatamente ai giovani di origine italiana residenti in Cile e a tutti gli italiani che recentemente si sono stabiliti in questo Paese per poter conoscere e condividere esperienze comuni volte all’accrescimento professionale e sociale.

La parola chiave di questi incontri è Rete: infatti la finalità è proprio quella di creare una rete di partecipazione centralizzata sull’origine italiana e soprattutto sull’amore per la lingua e la cultura italiana.

Protagonisti: i cittadini italiani residenti in Cile e  loro discendenti, e per tutti coloro che credono nella cultura italia e la scoprono ogni giorno in una storia del Cile che appartiene a tutti noi.

L’Ambasciatore d’Italia in Cile Dr. Mauro Battocchi con il Presidente del Comites del Cile Ing. Claudio Curelli (a destra)

Per questo L’imprenditoria giovanile e italo-cilena sono gli assi degli incontri “Incontri COMITES giovani CILE” nelle sue regioni .

E al fine di  incoraggiare, promuovere e praticare il “Sistema Italia” il Comites ha deciso di organizzare tre incontri in distinti capoluoghi regionali del Cile, dove si possono incontrare  diversi aspetti con cui vivere l’italianità sia come discendenti che come emigrati arrivati recentemente in Cile.

In questo modo siamo convinti di poter centrare l’attenzione e il lavoro sul  “Sistema Italia” in Cile, concetto che rappresenta la capacità di lavorare in coordinamento nel tessuto sociale e imprenditoriale italiano che ha portato l’Italia a diventare il quinto più grande potere economico del mondo.

In questo contesto una delle sfide in Cile è quello di creare una rete di volontari che possa diventare un punto di riferimento funzionale dei diversi aspetti dell’italianità di questo Paese.

A TEMUCO il prossimo 14 dicembre si svolgereà il primo incontro nella cornice del 113 ° Anniversario della Fratellanza Italiana.  Il Comites ha deciso di avviare questi incontri nella capitale della Araucanía proprio per omaggiare una delle più antiche istituzioni italiane in Cile.

Il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Cile Luciano Marocchino, (a destra} intervistato a Radioxke,

The First Encounter Incontri COMITES Giovani Cile – TEMUCO si terrà presso il SOFO (Sociedad de Fomento) nella stessa città il Venerdì 14 dicembre dalle ore nove. Saranno presenti autorità italiane importanti, sia che le istituzioni diplomatiche e italiane operino in Cile.

Ospite d’Onore della Camera di Commercio Italiana del Cile  il Presidente Luciano Marrocchino che da molto tempo lavora per sviluppare un importante collaborazione e presenza volta al consolidamento economico e sociale nelle regioni del Cile.

Gli altri incontri si svolgeranno rispettivamente a La Serena e in Valparaíso.

Per informazioni, programma dettagliato e iscrizioni: pagina del Comites Chile

marco maria scotti

Prima Giornata degli Expat Italiani in Cile

Prima Giornata degli

Expat Italiani in Cile

Prima Giornata degli Expat Italiani in Cile Maeci

Sei un expat italiano che si è trasferito in Cile per motivi di lavoro, studio, amore o avventura?

Conosci già la realtà locale e vorresti condividere la tua esperienza oppure vivi qua da poco e desideri utili indicazioni per orientarti?

…partecipa alla Prima Giornata degli Expat Italiani ed entra a far parte di una nuova rete di connazionali in Cile!

Quando?

Martedì 11 dicembre alle 15.30

Dove?

Stadio Italiano, Salone Taormina (Av. Apoquindo 6589, Las Condes)

Conferma partecipazione a: socialcultural@stadioitaliano.cl

35esima Plenaria Comites del Cile

Si é svolta questa settimana la 35esima Plenaria @ComitesCile. La riunione del Comitato degli Italiani all’estero si é tenuta come sempre in Santiago nella sede del Comites, presso lo Stadio Italiano.

L’Ambasciatore Mauro Battocchi, a sinistra, e il Presidente del Comites Claudio Curelli

La Plenaria ha avuto una presenza d’eccezzione: l’Ambasciatore dell’Italia in Cile dr. Mauro Battocchi,  che ha partecipato con grande interesse ai lavori del Consiglio.

Sul tavolo molti argomenti su cui discutere e soprattutto iniziative da pianificare e coordinare. Prima fra tutte l’incontro in Temuco “Giovani italiani del Cile” che si terrá il prossimo 14 dicembre.

Molte le Istituzioni presenti: @ItalyinChile, @stadioitaliano, @camitsantiago, @AmiciPompa, Circolo Italiano Chillàn
Confederación Bomberos Italianos.

Para los amigos hispano hablantes:

La 35a Plenaria @ComitesCile tuvo lugar esta semana. La reunión del Comité de Italianos en el Exterior se llevó a cabo como es habitual en Santiago, en la sede de Comites, en el Estadio Italiano.

El plenario tuvo una presencia excepcional: el embajador de Italia en Chile dr. Mauro Battocchi, quien participó con gran interés en la labor del Consejo.

En la mesa hay muchos temas para discutir y, sobre todo, iniciativas para planificar y coordinar. En primer lugar la reunión en Temuco “Giovani Italiani in Cile” que se realizará el próximo 14 de diciembre, nueva sede Talcahuano @radioxke

Muchas instituciones presentes: @ItalyinChile, @stadioitaliano, @camitsantiago, @AmiciPompa, Circolo Italiano Chillàn
Confederación Bomberos Italianos.

 

 

Vice Ministro Merlo saluda a la Confederación de Bombas Italianas de Chile

El Subsecretario de Asuntos Exteriores del Gobierno Italiano, Senador Ricardo Merlo, mediante una misiva enviada al Presidente del Comites de Chile, Claudio Curelli, ha enviado un saludo y reconocimiento a la labor que los bomberos italianos de Chile realizan a diario en favor de la sociedad chilena.

Con estas palabras del Vice Ministro Merlo, la emoción llegó también a los Vigili del Fuoco llegados desde Italia:

“Me gustaría agradecer al Cuerpo de Bomberos por su generosidad hacia sus colegas Chilenos.

Sé que donaste herramientas, equipos y otros suministros importantes para que los bomberos chilenos pudieran
operar en su mejor momento.

Esta es la generosidad típica de Italia, que nunca permanece indiferente cuando se trata de dar una mano concreta a quién lo necesita.”

En ocasión de la visita que altos representantes del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, están realizando a las Compañias pertenecientes a la Confederación de Bombas Italianas de Chile, el Presidente del Comites se dirigió a la ciudad de Talcahuano (Región del Biobio) donde fue invitado por el Director de la Quarta Compagnia “Umberto I” de la ciudad y Presidente de la confederación, Sr. Claudio Alarcón.

La ceremonia contó con la presencia de la Cónsul Hononraria de Italia en Concepción Sra. Luisa Gasparini; Luca Michelino Segretario Capo del Corpo Nazionale; Sergio Inzerillo Comandante Scuola Centrale Antincendi; Claudio Masina Capo Riparto y Mauricio Repetto en representación de los Bomberos de Chile. En ésta se firmaron acuerdos de colaboración que ya an dado frutos de colaboración en importantes cantidades de pertrechos bomberiles.

Carta del Honorable Ricardo Merlo, Vice Ministro  Asuntos Exteriores del Gobierno Italiano

Sen. Ricardo Merlo
Alla C.A.

Claudio Curelli
Presidente Comites Cile
Claudio Alarcón
Presidente Confederación de
Compañía de Bomberos Italianos de Chile
Luca Michelino
Segretario Capo del Corpo Nazionale
Sergio Inzerillo
Comandante Scuola Centrale Antincendi
Claudio Masina
Capo Riparto

Roma, 31 ottobre 2018

Carissimi Connazionali,
Con grande piacere ho raccolto l’invito del presidente del Comites, Claudio Curelli, per un saluto in occasione di
questa importante cerimonia, tesa a rafforzare ulteriormente l’accordo tra il Corpo dei Vigili del Fuoco italiani e la
controparte Cilena.
Ringrazio il presidente della Confederación de Compañía de Bomberos Italianos de Chile, Claudio Alarcón, per
l’organizzazione di questo evento all’interno di questa prestigiosa sede.
Attraverso il presidente del Comites giungano a voi i saluti del governo italiano e quelli, in particolare, del nostro
Ministero degli Esteri, che lavora per fare in modo di migliorare la qualità di vita dei nostri connazionali residenti
oltre confine e per rendere più forte quello che viene definito il Sistema Italia all’estero, di cui certamente fan no
parte anche i Comites, organismi istituzionali di primaria importanza, perché rappresentano l’anello di congiunzione
tra le nostre comunità e le istituzioni diplomatico-consolari.
Desidero ringraziare il Corpo dei Vigili del Fuoco per la generosità messa in campo nei confronti dei propri colleghi
cileni. So che avete donato attrezzi, strumentazioni e altre importanti forniture affinché i bomberos cileni potessero
operare al meglio. E’ questa la generosità tipica dell’Italia, che non resta mai indifferente quando c’è da dare una
mano concreta a chi ha bisogno.
Sarò presto in Cile, paese che ho già visitato parecchie volte come parlamentare eletto all’estero, per incontrare,
questa volta da esponente del governo italiano, la nostra comunità, per ascoltare da vicino quali siano le principali
problematiche e per portare soluzioni.
A voi tutti gli auguri di buon lavoro.

Viva gli italiani all’estero, viva l’Italia nel mondo!

Sen. Ricardo Merlo
Sottosegretario di Stato
Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Foto superior: de izq. a der.: Luca Michelino, Claudio Curelli, Sergio Inzerillo, Console Luisa Gasparini y Claudio Massina.

Il Presidente del Comites Claudio Curelli incontra l’Ambasciatore Mauro Battocchi : “Un Ambasciatore che lavora per le persone stando con la gente”

Primo incontro con Claudio Curelli, Presidente Comites con il nuovo Ambasciatore: “Sono entusiasta perché é una persona con una grande carica umana che vuole lavorare fra la gente e per la gente

Santiago– Il nuovo Ambasciatore d’Italia in Cile, Dr. Mauro Battocchi è già al lavoro. Dopo una sola settimana dal suo insediamento ufficiale sono incominciate le riunioni per prendere i primi contatti con le istituzioni italiane presenti in Cile.

Venerdì scorso l’alta autorità italiana in Cile si è incontrata con il Presidente del Comites(Comitato per gli italiani all’Estero) Claudio Curelli. L’incontro aveva come obbiettivo non solo quello di conoscersi personalmente ma soprattutto di discutere sui progetti, presenti e futuri, che possano in qualche modo aiutare a migliorare la vita quotidiana dei connazionali disseminati nel “Paese sottile”.

Ambasciatore d’Italia in Cile, Dr. Mauro Battocchi (Embajador de Italia en Chile, Mauro Battocchi)

É stato un incontro piacevolissimo e devo dire che il signor Ambasciatore ha confermato le mie impressioni: si tratta di una persona cortese, simpatica, molto colta e che ha la capacità di metterti a tuo agio. Pregio, questo, tipico di chi possiede grandi capacità non solo diplomatiche ma anche umane e manageriali“. Con sicurezza e senza il minimo dubbio il Presidente Curelli ci trasmette entusiasta le sensazioni provate nel conoscere personalmente il nuovo Ambasciatore.

Dico “personalmente” perché il giorno del suo insediamento è stato immediatamente messo a disposizione dei mezzi di comunicazione un video in cui il nuovo vertice dell’Ambasciata italiana in Cile si è presentato. Il video che si può vedere nel servizio giornalistico redatto dalla Radio Perché (xke.cl),  la radio del Comites del Cile, metteva in primo piano come la persona del nuovo Ambasciatore dimostrasse una gran voglia di fare e soprattutto di stare con la gente.

Il presidente Curelli conferma questa espressione sottolineando che: “Non ho dubbi nell’affermare che il nuovo Ambasciatore mi ha dimostrato un gran desiderio di agire che fa immaginare grandi cambiamenti in positivo finalizzati ad aiutare i connazionali e risolvere quegli intoppi o quei problemi che in qualche modo possono rendere complicato l’interfacciarsi e interagire con i vari uffici dell’Ambasciata. Specifico che non sono problemi legati al personale, sempre disponibilissimo e zelante, ma di natura burocratica. Per cui sono fiducioso nel futuro“.

Al Presidente Curelli abbiamo chiesto se, sapendo che si incontrava con l’Ambasciatore, avesse una “frase preconfezionata”. “Solo una“, risponde sorridendo il Presidente del Comites, “Mi faccio tramite di una collettivitá affamata di avere il proprio Ambasciatore presente fra la gente, fra le associazioni, negli eventi, riunioni, e in tutti quei momenti della vita della nostra Colonia che acquistano più importanza e speranza se accompagnati dalla sua presenza“.

Presidente del Comites Cile, Ing. Claudio Curelli (Presidente de Comites Chile, Claudio Curelli)

Curelli fa capire che ci sarà un lavoro in comune con il Comites. Una sinergia che dà forza ai progetti già pianificati e a quelli ancora da pianificare: “In questa linea l’Ambasciatore ci ha anticipato che c’é tutto un programma di sviluppo e miglioramento dei servizi consolari che tiene conto del fatto che c’é un ‘sentiment’ per cui si vuole agire per migliorare l’utenza dei servizi già predisposti e attivi. In questa prospettiva l’Ambasciatore mi ha anticipato che vorrá lavorare con noi del Comites, ascoltare il nostro parere e le nostre necessità soprattutto quando le misure saranno in fase di collaudo“.

Il Presidente Curelli ci tiene a sottolineare la sua impressione: “Sono molto contento perché parlando con l’Ambasciatore ho capito che lui vuole essere presente in tutti i poliedrici aspetti della società italiana presente in Cile, non solo come rappresentante politico ed economico della nostra bella Italia ma per far sentire ogni connazionale che non è solo e che sempre potrà contare con un Ambasciatore attento alle sue necessità e che lavora a contatto delle persone, e non solo delle alte istituzioni presenti in Cile, come è logico che debba fare. Quindi ho avuto un’impressione molto favorevole del dottor Mauro Battocchi del quale apprezzo le sue qualità non solo diplomatiche  ma soprattutto umane, come persona attenta alle nostre necessità“.

Intanto qualcosa negli uffici dell’Ambasciata è già cambiato. Da una settimana lavorano due nuove persone che vanno a rinforzare l’organico degli uffici per poter dare prestazioni più veloci e efficienti.

marco maria scotti

 

Para los amigos hispanohablantes: 

 

Primer encuentro con Claudio Curelli, Presidente del Comites con el nuevo Embajador: “Estoy entusiasmado porque es una persona con una gran posición humana que quiere trabajar entre la gente y para la gente

Santiago – El nuevo Embajador de Italia en Chile, el Dr. Mauro Battocchi ya está trabajando. Después de solo una semana de su inauguración oficial, las reuniones comenzaron a establecer los primeros contactos con las instituciones italianas presentes en Chile.

El viernes pasado, la alta autoridad italiana en Chile se reunió con el Presidente del Comites (Comitato per gli italiani all’Estero) Claudio Curelli. La reunión tenía como objetivo no solo conocerse personalmente, sino sobre todo, para discutir los proyectos, presentes y futuros, que de alguna manera pueden ayudar a mejorar la vida cotidiana de los compatriotas dispersos en el “País delgado”.

Fue una reunión muy agradable y debo decir que el Sr. Embajador confirmó mis impresiones: es una persona cortés, amable y muy culta que tiene la capacidad de entregarte tranquilidad. Done, este, tipico de quien tiene grandes capacidades no soltanto diplomáticas sino humanas y de gestión”. Con confianza y sin la menor duda, el Presidente Curelli nos envía la emoción de conocer personalmente al nuevo Embajador.

Digo “personalmente” porque el día de su inauguración se puso inmediatamente a disposición de los medios de comunicación un video en el que se presentó el nuevo jefe de la Embajada de Italia en Chile. El video que se puede ver en el servicio periodístico compilado por Radio Perché (xke.cl), la radio del  Comites de Chile, puse en primer plano como la persona del nuevo Embajador mostró un gran deseo de hacer y, sobre todo, de estar con la gente.

El presidente Curelli confirma este sentido  subrayando que: “No tengo ninguna duda al afirmar que el nuevo Embajador me ha mostrado un gran deseo de actuar que nos hace imaginar grandes cambios positivos destinados a ayudar a los compatriotas y resolver aquellos problemas que en alguno caso  puedan complicar el interactuar con las distintas oficinas de la Embajada, especifico que no son problemas relacionados con el personal, siempre muy disponible y cariñoso, sino de naturaleza burocrática, por lo que confío en el futuro “.

Le preguntamos al Presidente Curelli si, sabiendo que se estaba reuniendo con el Embajador, tenía unas “palabras ya pensada y lista”. “Sólo unas”, el Presidente del Comites responde sonriendo: “Estoy pasando por una comunidad hambrienta de tener a su propio Embajador presente entre la gente, entre las asociaciones, en los eventos, reuniones y en todos los momentos de la vida de nuestra Colonia que Adquieren más importancia y esperanza si van acompañados de su presencia “.

Curelli deja claro que habrá un trabajo común con el Comites. Una sinergia que da fuerza a los proyectos ya planificados y los que aún deben planificarse: “En esta línea, el Embajador nos ha dicho que existe todo un programa de desarrollo y mejora de los servicios consulares que tiene en cuenta el hecho de que existe un ‘sentiment ‘por el cual queremos actuar para mejorar el uso de los servicios ya listos y activos. En esta perspectiva, el Embajador anticipó que trabajará con nosotros en el Comites, escuchará nuestra opinión y nuestras necesidades, especialmente cuando las medidas se implementarán por una  fase de prueba “.

El presidente Curelli desea subrayar su impresión: “Estoy muy contento porque al hablar con el Embajador, entendí que quiere estar presente en todos los aspectos multifacéticos de la sociedad italiana presente en Chile, no solo como un representante político y económico de nuestra “Bella Italia”, pero para hacer que cada compatriota sienta que no está solo y siempre podrá contar con un Embajador atento a sus necesidades y que trabaje en contacto con las personas, y no solo con las altas instituciones de Chile, como es lógico. Por ende tuve una impresión muy favorable del Dr. Mauro Battocchi, de quien aprecio sus cualidades no solo diplomáticas sino, sobre todo, humanas, como una persona atenta a nuestras necesidades “.

Mientras tanto, algo en las oficinas de la Embajada ya ha cambiado. La semana pasada trabajaron dos personas nuevas para reforzar al personal de la oficina con el fin de brindar servicios más rápidos y eficientes.

marco maria scotti

 

Da oggi l’ Ambasciata d’Italia in Chile ha un nuovo Ambasciatore: il Dr. Mauro Battocchi

L’ Ambasciatore d’Italia in Cile Dr. Mauro Battocchi si presenta a tutti i connazionali : “Cari amici cileni e cari connazionali: lavoriamo assieme con entusiasmo, con orgoglio e con determinazione

L’ Ambasciata d’Italia in Cile ha un nuovo Ambasciatore. Oggi, infatti, il Dr. Mauro Battocchi  si è insediato come nuovo Ambasciatore.  Simpatico, diretto, ma soprattutto un persona concreta con grandi capacità diplomatiche unite a una esperienza sviluppata in venticinque anni di carriera, ha già saputo porsi  come il punto di riferimento per i 70.000 connazionali residenti nel Paese.

Appena insediato ha inviato un messaggio dal quale spicca la sua formazione economica affinata da anni di esperienza con cui ha saputo, sin da subito,  porre al centro della discussione il tema del lavoro, della progettazione e della la crescita:

Condividiamo importanti capitoli di storia, che deve rappresentare la base per la realizzazione di nuovi progetti per crescere e svilupparsi insieme. L’Italia è uno dei principali attori a livello mondiale nell’industria manifatturiera, le energie rinnovabili e l’innovazione”.

In oltre 25 anni di carriera, ha servito il Paese a Tel Aviv e Bonn, svolgendo incarichi di diplomazia economica. Nel suo ultimo incarico all’estero dal 2012 al 2016 è stato Console Generale a San Francisco. In Italia è stato responsabile per gli Affari istituzionali internazionali del Gruppo Enel e successivamente Consigliere diplomatico del Ministro dello Sviluppo Economico.

Rivolgendosi al Cile ha  voluto puntualizzare che: “Il Cile è una continuazione naturale della mia esperienza in California, perché è un Paese che si proietta verso il futuro” .

Laureato in Economia all’Università Bocconi di Milano, con un master in public policy presso l’Università di Princeton, l’Ambasciatore Battocchi è nativo del Trentino-Alto Adige ed ha una passione per lo sci e la montagna.

Lavorare fianco a fianco con gli italiani nel mondo è una delle maggiori soddisfazioni che mi dà il lavoro diplomatico“, spiega il nostro nuovo Ambasciatore,  e in queste poche parole già osi coglie tutto l’entusiasmo che caratterizza la persona.

Il Sig. Ambasciatore ha voluto presentarsi agli italiani e italo-cileni in una forma simpatica e accattivante:  con un videomessaggio in doppio idioma

Da oggi tutti gli italiani residenti e  italo-cileni potranno contare con una forza in più per poter promulgare quell’ “italianità” che ha fatto grande e inimitabile il nostro Bel Paese.

Dal Comites e dal Presidente Claudio Curelli un benvenuto e un augurio di buon lavoro e buona permanenza in Cile.

Addio Alberto Rosselli: è mancato l’imprenditore italo-cileno che ha fatto della sua vita leggenda

Ci ha lasciati oggi in Santiago Alberto Rosselli (a destra nella foto) imprenditore di successo e grande cultore del gusto e della gastronomia italiana.

 

É mancato oggi in Santiago all’affetto dei suoi cari Alberto Rosselli, il noto imprenditore italo-cileno che ha saputo tradurre in realtà il sogno di poter fare dei prodotti autentici italiani un’impresa di alto livello e di grande raffinatezza. La ricerca del gusto, della bellezza, del desiderio di far conoscere l’Italia attraverso i suoi prodotti e la sua gastronomia hanno trasformato la sua catena di ristoranti e pizzerie in un vero e proprio punto di riferimento per chi ricerca la vera italianità.

La sua vita affascinante ha saputo ispirare un libro, “A Santiago c’é una piazza”, scritto da Fabio Evangelisti che ha raccolto la sua testimonianza e i suoi racconti facendo emerge la sua vera immagine di uomo, marito, padre e imprenditore illuminato e sempre attento alle necessità dei suoi lavoratori e dipendenti. Così deve essere ricordato. Come il giovane che arrivando dalla sua Italia e sbarcando in Argentina, dona l’unico soldo che possiede a un lustrascarpe perché in quel momento ne aveva più bisogno di lui. In questo aneddoto la grandezza della sua figura e il preludio di quello che diventerà.

Grazie Alberto per il tuo esempio, per aver reso più grande la tua Italia e il tuo Cile e anche tutti noi che abbiamo avuto il piacere di  conoscerti anche solo attraverso le pagine di un libro.

Il Presidente del Comites Claudio Curelli e il Comites tutto si stringono alla famiglia e esprimono le più sentite condoglianze.

I funerali si terranno domani, 14 settembre presso El Parque del Recuerdo a las 16 horas. Sala 2.

Cordoglio del Comites del Cile per la strage di Genova

Il Comites del Cile vuole esprimere il proprio cordoglio e con esso quello dell’intera Collettività Italiana del Cile, in primo luogo alle famiglie delle vittime della strage accaduta oggi a Genova.

Il nostro sentito saluto alla Associazione Ligure del Cile in questo triste momento, nella persona del suo Presidente Arch. Claudio Massone.

leggere notizia qui.