Archivo de Categoría: Arte | Cultura

Invitación abierta: Celebración telemática 18° aniversario Mirador Camogli

JORGE SHARP FAJARDO, Alcalde de Valparaíso,

el H. CONCEJO MUNICIPAL,

CLAUDIO MASSONE STAGNO, Presidente de la Asociación Ligure de Chile, y

CLAUDIO CURELLI, Presidente de COMITES CILE,

saludan atentamente a Usted y tienen el agrado de invitarle a participar de manera virtual en la Conmemoración del 18º Aniversario del Mirador “Ciudad de Camogli”.

Este actividad se realizará el martes 3 de noviembre, a las 12:00 hrs., a través de la Aplicación ZOOM.
ID Reunión: 835 8531 4454 Código de acceso: 825822
Valparaíso, Octubre de 2020.

Gran Éxito: Seminario Introducción al Italiano

Con la presencia de 52 asistentes a la primera clase y recaudando alrededor de 700 mil pesos en donación directa hechas por los inscritos al programa “Comida Italiana por Chile” y Beneficencia Italiana de Valparaíso, comenzó la serie de ocho sesiones del seminario organizado por el Comites de Chile durante los días miércoles de octubre y noviembre

Desde un principio la idea fue organizar una instancia de aproximación a la lengua italiana especialmente pensando en personas que nunca han estudiado o frecuentado un curso formal de idioma italiano.

Si bien el Seminario es gratuito, considerando el momento actual y las importantes labores solidarias llevadas adelante por Accademia Italiana della Cucina y Beneficencia Italiana de Valparaíso, hemos pedido una colaboración de veinte mil pesos por persona o grupo familiar que los participantes han depositado directamente en las cuentas bancarias habilitadas de las instituciones beneficiadas.

Continúa leyendo Gran Éxito: Seminario Introducción al Italiano

Seminario de Introducción al Idioma Italiano

ACTUALIZACIÓN al 5 de octubre 2020:

Valor único y total del Seminario $20.000.- (veinte mil pesos) en donación directa a la Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso. Inscripciones abiertas hasta martes 13 octubre. Primera clase del 07/10 se recupera.

Seminario: Introducción al Idioma Italiano

Una iniciativa para acercarse al idioma italiano y solidarizar con Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso

Por el término programado de la iniciativa “Comida Italiana por Chile” a partir del lunes 5 de octubre y hasta el martes 13 de octubre 2020, quienes deseen inscribirse podrán realizar la misma donación establecida como valor del seminario, en favor de la Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso mediante depósito o transferencia:

  • Nombre: Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso.
  • RUT : 70.588.100-6
  • Banco BCI
  • Número de cuenta:15047083

Valor único y total del Seminario $20.000.- (veinte mil pesos) en donación directa a la Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso. Inscripciones abiertas hasta martes 13 octubre. Primera clase del 07/10 se recupera.

Consultas y requerimientos durante la realización del seminario, con el Coordinador Ing. Marco Antonio Niada: niadag@hotmail.com

Ver toda la información aquí

Aprender Italiano: idioma y Solidaridad

ACTUALIZACIÓN al 5 de octubre 2020:

Valor único y total del Seminario $20.000.- (veinte mil pesos) en donación directa a la Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso. Inscripciones abiertas hasta martes 13 octubre. Primera clase del 07/10 se recupera.

Seminario: Introducción al Idioma Italiano

Una iniciativa para acercarse al idioma italiano y solidarizar con Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso

Por el término programado de la iniciativa “Comida Italiana por Chile” a partir del lunes 5 de octubre y hasta el martes 13 de octubre 2020, quienes deseen inscribirse podrán realizar la misma donación establecida como valor del seminario, en favor de la Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso mediante depósito o transferencia:

  • Nombre: Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso.
  • RUT : 70.588.100-6
  • Banco BCI
  • Número de cuenta:15047083

Valor único y total del Seminario $20.000.- (veinte mil pesos) en donación directa a la Sociedad Italiana de Beneficencia de Valparaíso. Inscripciones abiertas hasta martes 13 octubre. Primera clase del 07/10 se recupera.

Consultas y requerimientos durante la realización del seminario, con el Coordinador Ing. Marco Antonio Niada: niadag@hotmail.com

INFORMACIÓN PREVIA al 5 octubre 2020:

Una iniciativa para acercarse al idioma italiano y solidarizar con “Comida Italiana por Chile”

Para todos quienes desean interesarse por primera vez al estudio del idioma italiano, el Comites de Chile ha diseñado este seminario por via telemática (zoom).

La idea es introducir a los interesados por primera vez en el estudio de la lengua del Dante desde una perspectiva participativa y solidaria. El seminario que consta de ocho encuentros los días miércoles de octubre y noviembre más dos encuentros de cultura italiana, será ofrecido por Mario Mancuso, quien desde muchos años tiene a su cargo la instrucción de la lengua italiana a los voluntarios de la Pompa Italia.

El costo del seminario, veinte mil pesos por persona, será recuadado mediante una donación directa de cada interesado a la iniciativa Comida Italiana por Chile, que va en beneficio de los asistidos por Parroquia Italiana y Fundación Don Bosco.

Consultas y requerimientos durante la realización del seminario, con el Coordinador Ing. Marco Antonio Niada: niadag@hotmail.com

Introducción al Idioma Italiano – COM.IT.ES. Chile
Miércoles 20:00 – 21:30 hrs. ZOOM
7, 14, 21, 28 octubre
4, 11, 18 y 25 noviembre 2020

  • dos sesiones de interés histórico cultural

Dictado por: MARIO MANCUSO

● Valor $20.000. (Valor total por todo el seminario)- En donación directa al programa “Comida Italiana por Chile”
● Inscripciones en comites@comites.cl
● O al whatsapp +569 9224 1095

Inscripciones abiertas hasta martes 13 octubre. Primera clase del 07/10 se recupera.

Las donaciones se realizan a través de la cuenta corriente de la Cámara de Comercio Italiana de Chile:

  • Cámara de Comercio Italiana de Chile A.G
  • RUT 70.074.400-0
  • Banco: Scotiabank
  • Cuenta Corriente n. 69000525
  • mail: secretaria@camit.cl (Referencia: Campaña Comida COMITES).
  • Enviar copia de comprobante a los siguientes correos electrónicos:
    • comites@comites.cl
    • secretaria@camit.cl
    • niadag@hotmail.com

Cos’è il 20 settembre, la data delle vie XX settembre

Cos’è il 20 settembre, la data delle vie XX settembre

In quel giorno, nel 1870, l’esercito italiano prese Roma dopo la breccia di Porta Pia: fu la fine dello Stato Pontificio, e l’inizio del dibattito sul laicismo dello Stato

Intorno alle 9 del mattino del 20 settembre 1870 l’artiglieria dell’esercito italiano guidata dal generale Raffaele Cadorna aprì una breccia larga trenta metri nelle mura di Roma a pochi passi da Porta Pia, dopo un cannoneggiamento di quattro ore. Un battaglione di fanteria e uno di bersaglieri entrarono nella città. Alle 10:35  lo Stato Pontificio dichiarò la propria resa e sventolò bandiere bianche dalla cupola di San Pietro e dalle mura di Castel Sant’Angelo. La data della presa di Roma, uno degli ultimi capitoli del Risorgimento, venne celebrata rinominando in molte città italiane una via centrale in via XX settembre; fu anche proclamata festa nazionale, prima di essere abolita nel 1929 dai Patti Lateranensi stipulati tra l’Italia fascista e la Santa Sede.

Continúa leyendo Cos’è il 20 settembre, la data delle vie XX settembre

Italia Con Voi adesso anche su RAI 1

il Ministero ci informa che “L’Italia con voi“, il noto programma  quotidiano di Rai Italia, dal 4 luglio viene trasmesso anche su RAI UNO, con una puntata originale che andra’ in onda ogni sabato mattina alle 10.20 ora italiana. 

Inoltre, in risposta all’emergenza sanitaria da Covid-19, “L’Italia con voi” continuera’ la propria abituale programmazione su RAI ITALIA anche nei mesi estivi di luglio e agosto, quale segnale di attenzione e solidarieta’ per i connazionali all’estero.

ITALIA IN THE WORLD é il primo Festival del Docufilm italiano nel mondo.

ITALIA THE WORLD é il primo Festival del Docufilm italiano nel mondo.

Un tributo alla RINASCITA del Paese con testimonianze, storie e progetti,documentate in soli 120 secondi, per rendere onore alla forza e all’impegno italiano contro la pandemia.

Storie di chi è sopravvissuto, di chi ha aiutato gli altri.

Testimonianze di chi ha avuto il coraggio di convertire la propria attività, l’azienda, la professione. 

Ma anche i progetti per studiare,socializzare e ripartire in modo nuovo.

Il Festival si é aperto con un contest dedicato alle videotestimonianze del rimpatrio dei connazionali accompagnate da live on line da tutto il mondo per gli SOS degli ITALIANI BLOCCATI ALL’ESTERO durante la pandemia da Covid 19 e dal Flash Mob #IoRientroACasa.

Motivo per cui il Festival annovera il Patrocinio del Consiglio Generale degli Italiani all’estero-Ministero degli Affari Esteri, del Comitato Tricolore Italiani nel mondo e della CSNA.

Tra gli altri 50 enti italiani all’estero, partner dell’iniziativa, anche Rai,gli Istituti Italiani di Cultura,le Camere di Commercio all’Estero, la Federazione Italiana Cuochi,la Federazione Italiana Trasporti,la Federazione Italiana Sport Equestri,Cinecittà World dove il 1* novembre si svolgerà la cerimonia di premiazione del VI trofeo GLOBO TRICOLORE con la regia del musical W L’ITALIA.

Per questa VI edizione del GLOBO TRICOLORE, Patrizia Angelini,direttrice artistica e fondatrice del Festival, ha ricevuto l’onoreficenza del Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella.

link https://www.cinecittaworld.it/it/eventi/calendario-eventi/440/trofeo-globo-tricolore

 Presidente e Direttore del Festival

Dott.ssa Patrizia Angelini

(+39) 331 1950324

Direttore Comunicazione

Dott.ssa Patrizia Barsotti

(+39) 335 1242065

“Presenza, quindicinale della Comunità”: edición número 1000

“Presenza, quindicinale della Comunità”: edición número 1000

En Santiago, Abril de 2020,
Sig. Cav. Claudio Massone
Direttore Quindicinale Presenza
Sede

Egregio Direttore, Carissimo Claudio,
El número mil de Presenza será impreso en condiciones tan particulares como especial es el hecho que un medio de las características de nuestro Quindicinale della Colletivittá Italiana in Cile cumpla y publique el número mil, fruto de una trayectoria que por décadas ha acompañado nuestra vida de italianos en Chile.
Trabajar en el ámbito de Comunidad Italiana de Chile, tiene que ver con un apostolado hecho de voluntariado, amor por Italia y por sobre todo de respeto por el legado de los que estuvieron antes que nosotros afrontando las encrucijadas que mantienen viva y en conexión el sentir de italianidad de cada uno de nosotros con esa Patria lejana.
La Comunidad Italiana de Chile se constituye de un variado y rico número de instituciones y en todas ellas se vive y refleja este sentimiento de conexión con la responsabilidad de ser los herederos de un legado más grande que la suma de todos nosotros.
Bomberos Italianos en todo Chile, Muttuo Soccorso Italia e L’Umanitaria Riunite, Escuelas Italianas en todo Chile, Clubes Deportivos, Círculos Italianos, Asociaciones Regionales, Comité para los Italianos en Extranjero COMITES – CGIE, son sólo una muestra no exhaustiva que pretende representar al por lo menos un centenar de instituciones y agrupaciones, en general, entes italianos de Chile. Presenza no es la excepción. Se trata de nuestra publicación que por más de medio siglo, ha sido testigo de la vida de todos nosotros pertenecientes a esta comunidad, una de las más lejanas geográficamente de la Italia física. En Presenza la devoción por el
trabajo ha tenido nombre y apellido en el Reverendo Padre Giuseppe Tommasi (Q.E.P.D.) que por tantos años dirigió y la encarnó en nombre de La Congregazione dei Missionari Di San Carlo, nuestros queridos padres Scalabriniani.
Hoy la posta de la dirección de Presenza está en manos del amigo y Cav. Claudio Massone quién conduce con generosidad y sabiduría nuestro Quindicinale por los particulares momentos que a todos nos toca vivir. A Claudio y todo su equipo reiteramos la permanente y total disponibilidad de nuestro COMITES de Chile a colaborar en lo que estimen pudiéramos ser de beneficio en la ardua tarea que significa un medio de comunicación.
Al terminar estas palabras deseo expresar especialmente en el amigo Claudio Massone y, a través de su gentil intermedio a todos quienes hacen posible Presenza, el sentir mio personal y de la entera colectividad italiana de Chile representada pluralmente en nuestro COMITES, este sentimiento no es otro que el de inmensa gratitud por
el importante trabajo que realizan.
Con la cordialidad de siempre y deseando que este número mil sea el primero de muchos,
Claudio Curelli
Presidente Comité para los Italianos en Extranjero -COM.IT.ES.- Chile

IL COMITES DEL CILE CONFERISCE LE “TESTIMONIANZE DELL’ITALIANITÀ” A SANTIAGO

SANTIAGO DEL CILE\ aise\ – Lo scorso giovedì 19 dicembre, alle ore 19.00 allo Stadio Italiano, in una cerimonia alla quale hanno partecipato più di 120 persone, il Comitato per gli italiani all’estero – Comites Cile – ha riconosciuto e voluto premiare concittadini italiani il cui modo di vivere e impegno in diversi settori sociali è un simbolo d’italianità in Cile.
Alla cerimonia erano presenti l’Ambasciatore d’Italia in Cile, Mauro Battocchi, il Direttore del Quindicinale “Presenza”, Claudio Massone, e l’ospite d’onore, l’Avvocato e noto opinionista, Tomas Mosciatti.
L’obbiettivo dell’evento era di voler riconoscere cittadini meritevoli nel campo dell’arte e della cultura e nella solidarietà e diffusione della lingua italiana. Un momento speciale è stato riservato a Radio Biobio in occasione dei suoi cinquant’anni di esistenza.
Nel suo discorso l’ambasciatore italiano a Cile, Mauro Battocchi, si è congratulato con l’iniziativa e per la massiva partecipazione. Riflettendo ad alta voce, ha proposto di proseguire con questa iniziativa e realizzarla ogni anno, auspicando che questo riconoscimento possa diventare un vero “Oscar” dell’italianità.
Il Consigliere CGIE del Cile, Nello Gargiulo, ha sottolineato durante i momenti di crisi sociopolitica che il Paese sta vivendo, la necessità delle comunità d’incontrarsi per confrontarsi è aumentata e la comunità italiana non ha fatto eccezione.
Da parte sua, il Presidente de Comites del Cile, Claudio Curelli, nel suo messaggio di benvenuto, ha spiegato il senso di questo semplice ma importante riconoscimento in cui il Comites agisce come strumento con cui la comunità riconosce in alcuni concittadini il merito di aver vissuto in modo speciale la loro italianità. Curelli ha sottolineato anche il “perché, tra noi, a volte passando inosservate, ci sono persone che ci danno una testimonianza dei migliori valori che l’italianità incarna. Questo riconoscimento è dedicato a tutti loro. Il Comitato per gli italiani all’estero ha voluto simboleggiare nei cittadini comuni, il cui impegno per la vita civile italiana in Cile, si incarna nella loro esperienza di vita quotidiana. La presenza italiana in Cile è composta da migliaia di concittadini e ancor più dai loro discendenti che nel corso della storia hanno gettato le basi per una profonda fratellanza e integrazione italo-cilena. Questo Comites è cosciente che i riconoscimenti non potranno mai raggiungere tutti i connazionali meritevoli, ma ha voluto invitarvi oggi pomeriggio per riconoscere in alcuni di questi il valore che è presente in tanti concittadini che ci rendono orgogliosi”.
Il Presidente Curelli ha inoltre sottolineato come l’idea alla base di questi riconoscimenti non sia quella di premiare persone che ricoprono posizioni importanti o istituzionali all’interno della comunità, ma quelle che possiedono la semplice forza dell’italianità. Ecco perché, nell’omaggiare Luciano Marocchino, si è voluto premiare il suo entusiasmo nella partecipazione alle cerimonie in Plaza Italia per la Festa della Repubblica d’Italia.
Per realizzare le numerose iniziative che ha realizzato, il Comites del Cile si è fatto forza grazie all’indispensabile collaborazione volontaria di alcune persone al di fuori del comitato.

Ecco perché, tra i volontari, sono stati premiati:

  • Angela Ravizza,
  • Marco Maria Scotti,
  • Lino Suárez,
  • Marco Cifelli,
  • Ignacia Migliaro,
  • Cristián Bustos,
  • Marco Antonio Niada,
  • Pio Borzone,
  • Giuseppe Tropeano,
  • Vittorio Illino e
  • Marilena Sias.

L’arte e la cultura italiane sono state anch’esse al centro della serata e dei riconoscimenti. Grandi individualità, dall’azione instancabile e quotidiana, rappresentano migliaia di illustri “ambasciatori anonimi”, che con l’incommensurabile patrimonio culturale e artistico che la penisola italiana ha lasciato loro in eredità, hanno dato la possibilità al Comites di premiarli:

  • Franco Bonino,
  • Ughette Del Mauro,
  • Renzo Rosso,
  • Anita Odone.

La vera porta di accesso all’universo culturale italiano è la sua lingua. L’italiano continua ad essere la terza lingua straniera più studiata in Cile e la principale lingua della cultura. Il veicolo per l’italianità è la lingua, che è indispensabile. È così che gli spazi tradizionali di insegnamento delle lingue hanno visto crescere il desiderio di studiare l’italiano. Questi i premiati:

  • Mario Mancuso,
  • Duilio Bolsi,
  • Maria Rosa Ghisoni,
  • Bruna Forte e
  • Nadia Arnoldi.

Un altro segno distintivo universale della presenza italiana nel mondo e soprattutto in Cile è stata la vocazione alla solidarietà dei nostri cittadini e dei loro discendenti, che nei più diversi campi e periodi storici cileni si sono dedicati al servizio del prossimo, non importa chi sia. Tra le migliaia che meritavano di essere riconosciuti sono stati scelti:

  • Iris Vittori,
  • Giovanni Rolle,
  • Mariuccia Frugone,
  • Gino Barducci,
  • Beppe Odone e
  • Ines Rocca.

Ma un riconoscimento speciale è andato quest’anno a Radio Biobio, realtà italiana che ha compiuto 50 anni nel 2017. È un mezzo di comunicazione nato in una famiglia italiana che è riuscita ad ottenere una presenza nazionale, diventando la radio d’informazione più importante del paese. Risultato diffide se non quasi impossibile. È Radio Biobio che con 43 stazioni in tutta la nazione ha accompagnato il Cile e i suoi abitanti nelle più diverse vicissitudini che hanno caratterizzato la loro storia.
A tal fine il Comites ha potuto riconoscere nella persona di Tomás Mosciatti la realtà di Radio Biobio e la sua indiscussa importanza primaria nei media e che, intimamente, consideriamo anche esempio di italianità.
Nel suo intervento finale, Tomás Mosciatti si è rivolto ai presenti, ringraziando per il riconoscimento e confermando che “La Radio” è una PMI italiana, dove “tutti facciamo di tutto”. Infine ha dedicato il premio ai suoi genitori, fondatori dell’emittente che hanno insegnato e instillato in tutti i loro figli un’etica del lavoro “tutta italiana”. (aise)

La Lengua Italiana en el Mundo que Cambia

Informa anual sobre el estado general de la enseñanza de la Lengua italiana en el Mundo.

Ponemos a disposición de nuestros lectores, a solicitud del CGIE, el interesante informe anual con estadísticas que dan cuenta del desarrollo de la enseñanza de la lengua italiana en el mundo.

fai clic sull’immagine per scaricare l’informe.

LʼITALIANO NEL MONDO CHE CAMBIA – 2019

Leonardo Da Vinci: memoria viva allo Stadio Italiano di Santiago

Lo scorso sabato è stata una giornata gremita di gente ed attività volte a ricreare le universalità delle eredità di Leonardo Da Vinci. Una giornata rinascimentale resa possibile grazie allo Stadio Italiano di Santiago che ha ospitato tutte le manifestazioni e l’Ambasciata d’Italia di Santiago che ha visto coinvolta l’intera collettività italiana ma non solo, presenti anche tante rappresentanze della società cilena in una giornata rinascimentale a trecento sessanta gradi, il tutto coordinato dai due organizzatori Silvana Di monte ed Orlando Cecchi.

Quindici attività in programma più di 200 partecipanti tra scolaresche delle scuole italiane “vittorio Montiglio” di Santiago e “Arturo Dell’Oro” di Valparaíso; l’Istituto Tedesco di Puerto Montt che ha partecipato con l’orchestra infantile interpretando magistralmente opere di Vivaldi; la scuola pubblica “Leonardo Da Vinci” del Comune di Las Condes; i giovani sbandieratori della Scuola Tedesca di Santiago; i bimbi del Club tedesco Manquehue e la loro dimostrazione di scherma; gli ensemble corali dei genitori ed ex alunni della Scuola italiana Vittorio Montiglio e della terza età del Comune di Las Condes; delegazioni dei comuni di Curacavì e San Antonio; e non ultimo la Squadra di danze dello Stadio Italiano.

L’anno di Leonardo 2019, in Cile è stata una felice iniziativa proposta dall’Ambasciatore Batocchi che ha visto innumerevoli iniziative alcune ancora in programma per novembre prossimo, che hanno consentito a tutte le sensibilità della collettività italiana del paese di ritrovarsi assieme alla società cilena attorno la figura e memoria del genio italiano.

Nel porgere i complimenti ad organizzatori e partecipanti, vorrei sottolineare come queste manifestazioni fanno sentire sulla pelle sia l’appartenenza alle radici che l’attaccamento all’Italia lontana.

Claudio Curelli