Paolo Castellani RIP

Il Comitato per gli Italiani all’Estero COMITES, vuole esprimere il cordoglio dell’intera collettività italiana in Cile per la scomparsa del nostro caro connazionale

Sig. Paolo Castellani (RIP)

Come attivo partecipante della collettività italiana in Cile , non ultimo membro del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE) fino al 2015, ha sempre dato una testimonianza perenne di cultura ed amore per la lontana Patria Italiana.

Dopo una Santa Messa alla Parrocchia Italiana di Santiago (calle Bustamante 180, Providencia), ore 12 di domani giovedì 23 novembre 2017,  i suoi funerali proseguiranno verso il Cimitero Parque de Santiago (Huechuraba).


Ha fallecido Sr. Paolo Castellani,
Está siendo velado en Parroquia Italiana de Santiago,
la Santa Misa por su eterno descanso
jueves 23 de noviembre a las 12 horas
en la Parroquia Italiana Av. Bustamante 180 Providencia
sus funerales serán en Parque de Santiago Huechuraba

Sistema Pubblico per la Gestione dell’Identità Digitale (SPID)

In esito alle consultazioni intercorse tra il MAECI e l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), è stato concordato come anche i cittadini italiani residenti all’estero possano ottenere le credenziali del Sistema Pubblico per la Gestione dell’Identità Digitale (SPID).

1. COSA E’ SPID

SPID è il sistema di autenticazione che permette a cittadini ed imprese di accedere con un’identità digitale unica ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati aderenti.

Attualmente sono 3783 le amministrazioni aderenti, 4183 i servizi online accessibili con SPID e 1.831.000 gli italiani o le imprese dotate di identità SPID.

L’identità SPID è costituita da credenziali che vengono rilasciate all’utente dai Gestori di Identità Digitale (“Identity Provider” – IdP) accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID).

2. COME RICHIEDERE LE CREDENZIALI SPID

La richiesta delle credenziali SPID avviene tramite registrazione sul sito di uno degli IdP accreditati (attualmente Aruba, InfoCert, Namirial, Poste Italiane, Register, Sielte e TIM).

SPID è al momento gratuito, ma alcuni IdP offrono anche modalità di registrazione a pagamento.

L’ottenimento dell’identità SPID è subordinata ad una identificazione del richiedente de visu (identificazione non necessaria tuttavia se l’utente è dotato di carta d’identità elettronica, Carta Nazionale dei Servizi o se utilizza una firma elettronica qualificata per sottoscrivere la richiesta).

Ciascun IdP offre diverse modalità per richiedere e ottenere SPID e l’utente può così scegliere liberamente il soggetto che consente di completare la procedura in maniera più semplice.

Per i cittadini italiani residenti all’estero, si osserva che Aruba, Infocert, Poste, Tim e Sielte prevedono forme di identificazione totalmente online tramite webcam. Tra questi, forniscono tale servizio a titolo gratuito Sielte e TIM (quest’ultima, fino al 31/12/2017). Le modalità di attribuzione dello SPID per ciascun IdP sono comunque immediatamente visibili sul sito: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

3. SPID PER GLI ITALIANI ALL’ESTERO

I cittadini italiani all’estero possono ottenere l’identità digitale SPID purché abbiano a disposizione i documenti necessari, vale a dire tessera sanitaria con codice fiscale e un documento d’identità valido (emesso da un’autorità italiana). In assenza della tessera sanitaria, si potrà esibire il tesserino del codice fiscale (quello che nel retro riporta il “Numero di identificazione della tessera”) o, se sprovvisti di codice fiscale, se ne potrà fare richiesta all’Agenzia delle Entrate per il tramite dell’Ufficio consolare di riferimento. Farà in tal caso fede il certificato prodotto dall’Agenzia delle Entrate contenente il codice fiscale, vidimato dall’Ufficio consolare.

In tal senso, AgID ha già provveduto a diramare un Avviso agli IdP (http://www.agid.gov.it/sites/default/files/documentazione/spid-avviso-n7-rilascioidentita-italiani-stabiliti-estero_1.pdf ) e a modificare la relativa FAQ sul sito istituzionale (https://www.spid.gov.it/domande-frequenti).

Si segnalano le seguenti ulteriori risorse informative sull’argomento:

tweet: https://twitter.com/spidgov

spot RAI: https://www.youtube.com/watch?v=fzwtz6-Fjng

video esplicativo realizzato dall’AgID: 

https://www.youtube.com/watch?v=w5Z5EBG1R1M

domande frequenti: http://www.spid.gov.it/domande-frequenti

loghi scaricabili da: https://github.com/italia/spid-graphics

Press Area: http://www.spid.gov.it/press-area

Si segnala infine che a partire dal 1 ottobre 2018 gli Stati membri dovranno riconoscere i mezzi di identificazione elettronica delle persone fisiche e giuridiche che rientrano in un regime notificato di identificazione elettronica di un altro Stato membro. I connazionali dotati di SPID potranno pertanto accedere ai servizi online erogati in un altro Paese UE e, analogamente, cittadini europei dotati di identificazione elettronica potranno avere accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione.

(Comites Cile/informazione inoltrata dall’ufficio di Presidenza CGIE)

A Curacaví: Primo anniversario Terza Compagnia Vigili del Fuoco

A Curacaví: Primo anniversario Terza Compagnia Vigili del Fuoco Giovanni Battista Pastene

In solenne cerimonia presieduta dal Sindaco del Comune di Curacaví Sig. Juan Pablo Barros Basso e dal Presidente del Comites del Cile (Comitato per gli Italiani all’Estero), Sig. Claudio Curelli, è stato celebrato dalla comunità il primo anniversaria della nuovissima Terza caserma di Vigili del Fuoco di Curacaví.

La Compagnia di Pompieri addetti agli incendi forestali, porta il nome di Giovanni Battista Pastene, navigante genovese (nato a Pegli in 1507) uno dei primi a percorrere le coste cilene del Pacifico, nonché fondatore del paese dell’odierno comune di Curacaví, a 60 chilometri ad ovest di Santiago.

La nascente caserma si è associata ai programmi solidali dell’Undicesima Compagnia Pompa Italia di Santiago  da cui ha ricevuto importanti donazioni tecniche come divise ignifughe e materiale tecnico antincendio.

Grazie anche a questo accordo il Cile vede nascere  una nuova Compagnia Italiana di Pompieri volontari che sventola con orgoglio il Tricolore italiano in un nuovo comune del Cile.

Il Presidente del Comites del Cile ha sottolineato come anche questa è una importante forma di fare italianità diffondendo l’amore per Italia in base all’azione solidale, di cui è diventata un noto esempio la Pompa Italia di Santiago.

Con Tenores Di Bitti parte brillante participación de Italia en FILSA 2017

ITALIA invitado de Honor en Feria Internacional del Libro de Santiago FILSA 2017

Con la inauguración de la FILSA 2017 parte la participación de Italia como invitado de honor.

Italia estará presente todos los días con la presencia de importantes invitados y variadas actividades en su pabellón de honor.

La Embajada de Italia y el Instituto Italiano de Cultura fueron ampliamente elogiados por los medios de comunicación en las personas del Embajador Marco Ricci y la Directora Anna Mondavio, quienes han dado máxima importancia a la participación de Italia en la FILSA 2017.

IIC Invita: Entradas Gratuitas

El instituto Italiano de Cultura -IIC- pone a disposición de sus amigos entradas liberadas para asistir a las actividades italianas en cada día de la FILSA 2017 en el siguiente link: aquí.

TENORES DE BITTI

La importante participación italiana inició “alla grande” con la presentación del “canto a tenore” con el grupo Tenores de Bitti, y su arte polifonico vocal representativo de la mileneria y enigmática cultura de Cerdeña. Continúa leyendo Con Tenores Di Bitti parte brillante participación de Italia en FILSA 2017

CGIE: Queremos parlamentarios que vivan en sus circunscripciones

VOGLIAMO DICIOTTO PARLAMENTARI RESIDENTI NEI NOSTRI TERRITORI

COMUNICATO STAMPA

NON VOGLIAMO FOSSILIZZARCI SULLA RAPPRESENTANZA PARLAMENTARE ESTERA, MA CHE A RAPPRESENTARCI SIANO DICIOTTO PARLAMENTARI RESIDENTI NEI NOSTRI TERRITORI

Il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero ha seguito con particolare interesse il lavoro svolto dalla commissione Affari costituzionali della Camera, in merito alla nuova proposta di riforma
della legge elettorale nazionale, il “Rosatellum 2.0”, che ha approvato un emendamento a firma di Maurizio Lupi (Ap), che precisa alcune norme sulla circoscrizione estero.

La stessa proposta, tanto attesa, inizierà l’iter parlamentare già domani pomeriggio alla Camera dei Deputati.

Esistono profonde perplessità sulla modifica di un principio di fondo, che riguarda le candidature nella circoscrizione estero di cittadini italiani non iscritti all’AIRE, contravvenendo alla specificità della rappresentanza politica della circoscrizione estero sulla quale già in
passato il CGIE aveva chiesto un parere pro veritate.

L’attuale proposta che prevede, inoltre, l’impossibilità dei cittadini italiani residenti all’estero di potersi candidare nei collegi elettorali
italiani, è indice di una disparità di diritti. Differenziare i diritti politici di cinque milioni e mezzo di cittadini italiani residenti all’estero dal resto del corpo elettorale riporterebbe indietro le
istituzioni del nostro paese. Continúa leyendo CGIE: Queremos parlamentarios que vivan en sus circunscripciones

Asociación Ligure de Chile comunica nuevo directorio

L’Associazione Ligure del Cile ha il pregio di informarLa, che nell’Assemblea effettuata il 23 agosto 2017, sono stati proclamati eletti per il periodo 2017 – 2019, i seguenti Consiglieri:

– Presidente: Claudio Massone Stagno

– Vice-Presidente: Pio Borzone Garbarino

– Segretaria: Rina Garibaldi Solari

– Tesoriere: Aldo Solari Villa

Completano il Consiglio i signori:

– Filiale Copiapó: Guinella Pedemonte Veliz.

– Filiale Concepción: Gianfranco Montero Zunino.

– Filiale Santiago: Juan Pablo Buonocore Berardi, Antonio Chiappe Illufi, Mireya Pietracaprina Ferrando, Alex Pomodoro Valdes e Ginetto Rossi Zerega.

– Fliale Temuco: Angela Capurro Garrido.

– Filiale Valparaíso: Pablo Peragallo Silva, Ines Rocca Moltedo e Elsa Vaccarezza Rissetto.

Vi saluta cordialmente:

Arch. Claudio Massone Stagno

Presidente

Associazione Ligure del Cile

¿Qué hace el Comites de Chile? Cifras desde Mayo 2015

Desde el 5 de mayo de 2015:

Las principales cifras que dan cuenta del serio y sistemático trabajo del Comites de Chile

  • 26 sesiones plenarias con cuorum legal

  • 27 pareceres emitidos en favor de instituciones italochilenas de acuerdo a la ley

  • 10 encuentros con la colectividad italiana en Chile

  • 2 de 2 concursos ganados con proyectos específicos

26 plenarias

De los 101 Comites en el mundo, el Comites de Chile es uno de los más activos. Es uno de los que ha celebrado mayor número de sesiones plenarias.

Esto ha permitido que emita cuantiosa documentación necesaria para su funcionamiento en los tiempo fijados por la ley italiana.

Los consejeros o miembros del Comites han participado activamente con una asistencia excelente que varia entre el 62 y 96% de asistencia a las plenaria a los que fueron convocados.

27 pareceres

La principal función que la ley impone a los Comites es la emisión de pareceres obligatorios respecto de los organismos que reciben fondos fiscales italianos y que operan en Chile.

Los pareceres obligatorios emitidos por el Comites son requisitos indispensables que establece la ley italiana para poder proceder a la entrega de aportes económicos con fondos públicos a esos organismos.

Otros pareceres son voluntarios a título de consulta ya sea desde organismos públicos italianos o incluso de privados.

El Comites de Chile ha emitido regularmente desde su constitución en mayo 2015:

  • 4 pareceres en favor de entes gestores cursos de lengua italiana
  • 3 pareceres en favor de entes que practican asistencia social
  • 2 pareceres en favor de: prensa escrita local y servicios de la RAI

10 encuentros con la colectividad italiana en Chile

Además de las obligaciones de ley, el Comites ha desarrollado una política constante de generación de encuentro entre los miembros de la colectividad.

  • 2 almuerzos solidarios con la presencia de más de 400 personas cada uno, para ir beneficio de instituciones que realizan acción social en la colectividad uno, y otro, para recolectar fondos en beneficio de las víctimas de los terremotos del Centro Italia.
  • 3 encuentros comunitarios: uno para presentar los proyectos del Comites ante la colectividad en noviembre 2015; y dos para presentar y generar dialogo y participación entre los parlamentarios electos en la circunscripción América Meridional que nos han visitado oficialmente: On. Fabio Porta y On. Ricardo Merlo.
  • 2 consultas ciudadanas en Santiago y Valparaíso para estudiar y someter a consideración de la comunidad las propuestas de modificación legal de los istitutos de representación de lso italianos en el extranjeros especialmente COMITES Y CGIE
  • 3 festejos de la Fiesta de la República, especialmente en la organización de la ceremonia civil y ciudadana a los pies del monumentos de Plaza Italia en Santiago, conjuntamente con todas la instituciones participantes en los años 2015, 2016 y 2017.

    2 de 2 concursos ganados con proyectos específicos

  • el Comites de Chile ha participado con éxito en las dos convocatorias realizadas por el Ministerio de Asuntos exteriores de Italia MAECI en los dos años precedentes con el objeto de realizar proyectos que favorezcan la inserción de los nuevos flujos migratorios en la sociedad local. Es asi como como BUSSOLA y la radio web RADIO PERCHÉ estan en pleno desarrollo.

Todo el trabajo realizado da cuenta de un fuerte espíritu colaborativo entre los miembros del Comites y de los estrechos lazos y trabajo conjunto establecido con el Consejero CGIE Nello Gargiulo y la misión diplomática dirigida por el Embajadador Marco Ricci y en especial con la autoridad consular en la persona de la Cónsul Nicoletta Gliubich.

MUSICA SUPERBA en IIC | Descubrimiento de América

Con motivo de los 525 años del descubrimiento de América
La Embajada de Italia en Chile, el Instituto Italiano de Cultura de Santiago y la Asociación Lígure de Chile
Invitan a Ud. al concierto de Compositores Genoveses del Renacimiento y Barroco

MUSICA SUPERBA

Música vocal e instrumental de los Autores Molinaro, Dalla Gostena, Borlasca, Rossi y Bitti.

Intérpretes : Franco Bonino: flauta dulce; Verónica Sierralta: cimbalo, Claudio Hernández Laud y Rodrigo del Pozo tenor.

El día jueves 12 de octubre , a las 19:30 horas, en el Auditorium del Instituto Italiano de Cultura.
Se finilizará con un cocktail.

Triana 843, Providencia.
Metro Salvador

Quien desee asistir debe confirmar al:

2 3203 8178 ó  – iicsantiago@esteri.itclamass.cl@gmail.com

Avviso al pubblico: orari speciali ufficio Sede | Aviso: Horarios especiales

In occasione della seconda plenaria continentale del CGIE che si svolgerà a Santiago i giorni 26, 27 e 28 settembre prossimi,

L’ufficio sede del Comites non effettueranno servizio al pubblico nella settimana del 25-sett al 01-ott. Resteranno attivi comunque tutti gli altri recapiti dello Sportello Comites.

L’attenzione pubblico riprenderà gli orari normali a partire del martedì 3 ottobre prossimo, consultabili qui.

Con ocasión de la segunda plenaria continental del CGIE que se celebrará en Santiago los días 26, 27 y 28 de septiembre,

La oficina de Comites no servirá al público en la semana del 25 de septiembre al 01-oct. Cualquier otro contacto de los Sportello Comites seguirá activo.

La atención pública reanudará los horarios normales a partir del martes, 3 de octubre, disponibles aquí.

Il voto all’estero e le leggende metropolitane – CGIE

Il voto all’estero e le leggende metropolitaneSuccede oramai da qualche lustro e sembra un refrain, che si ripete con progressiva enfasi dalle prime votazioni legislative tenutesi nella ripartizione estero nel 2006. Da dieci anni, oramai, gli italiani all’estero sono chiamati a partecipare direttamente alle scelte politiche nazionali in ottemperanza dell’articolo 48 della costituzione. Il loro voto, però, continua ad essere oggetto di acuti e contraddittori scambi di valutazioni tra schieramenti avversi. Anche in questa tornata il quesito referendario è diventato argomento di disputa politica e le elettrici e gli elettori italiani all’estero, ai quali la costituzione italiana garantisce piena rappresentanza politica mediante il diritto di voto, vengono tirati per la giacca perché quest’ultimo, a detta di qualche santone della politica e di alcuni saggi di diritto costituzionale, risulterebbe inficiato da brogli, manomissioni ed è macchiato di insufficiente credibilità. A chi dà libero sfogo a questa leggenda metropolitana ci viene spontaneo chiedere se c’è fondatezza nelle loro affermazioni e se nel dubbio, gli stessi argomenti usati oggi per l’estero, abbiano concorso parimenti in altri periodi storici a mettere in discussione i principi costituzionali del voto in Italia? Questi principi vengono rispettati e quali sono le condizioni, che garantiscono l’espressione del voto libero, diretto e segreto? E’ responsabile affermare che nella circoscrizione estero per garantire il voto è necessario inviare gli ispettori OSCE? E’ giustificabile che per pura propaganda elettorale ed interessi di parte si arrivi a denigrare l’operato di migliaia di persone che hanno preparato il processo elettorale? Differenziare il diritto dalla pratica elettorale sicuramente aiuterebbe a superare il dilemma. Ma occorre la volontà politica e la lungimiranza a concepire una comunità inclusiva, perché le polemiche a cui si assiste, purtroppo, lasciano il tempo che trovano. Dall’estero si ha la sensazione che invece di discutere e informare i cittadini sul quesito referendario, i grandi e piccoli strateghi, si dilettano a confabulare per mettere le mani avanti sull’esito referendario. In questa strategia si è anche insediata la polemica sul voto all’estero, sulla sua attendibilità e sulla sua correttezza.

Fuente: Il voto all’estero e le leggende metropolitane – CGIE

Comitato per gli italiani all'Estero. Cile. Comité para los Italianos en el Extranjero. Chile.