VOTO ALL’ESTERO: IL TRIBUNALE DI VENEZIA ACCOGLIE IL RICORSO DI “SIAMO VENETO” CONTRO LA LEGGE TREMAGLIA

VENEZIA\ aise\ – “Abbiamo vinto. Il Tribunale di Venezia ci ha dato ragione, accogliendo il ricorso che il dott. Cellini, un veneziano residente in Slovacchia, e il sottoscritto abbiamo presentato, più di un anno fa, unici in Italia, sollevando la questione di incostituzionalità della normativa che regola il voto degli italiani all’estero, in quanto non garantirebbe la libertà e la segretezza del voto. Il Tribunale, nell’Ordinanza di rimessione, ha affermato, in particolare, che “il voto per corrispondenza presenta tali e tante ombre da far persino dubitare che possa definirsi voto”, e ha rimandato tutto al giudizio della Corte Costituzionale”. A parlare è Antonio Guadagnini, consigliere regionale veneto di “Siamo Veneto”, che la scorsa settimana ha convocato una conferenza stampa a palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto, per dare notizia della “storica e coraggiosa decisione del Tribunale veneziano che ha sollevato fondati dubbi di incostituzionalità in ordine alla Legge 27 dicembre 2001, n. 459”.

“In particolare – ha spiegato il consigliere regionale – il Tribunale di Venezia ha evidenziato fondate criticità in ordine al voto per corrispondenza consentito agli italiani all’estero, per presunte violazioni dell’art. 48, comma 2°, della Costituzione, il quale individua quattro caratteri indefettibili del voto: personalità, uguaglianza, libertà e segretezza, che non sembrerebbero sufficientemente garantiti dal voto per corrispondenza. Infatti, il cittadino italiano residente all’estero potrebbe benissimo mostrare volontariamente a terzi la scheda votata, o potrebbe subire costrizioni o condizionamenti legati all’ambito sociale e/o familiare in cui vive”.

Per Guadagnini “non è assolutamente difficile accaparrarsi schede, basta conoscere qualche residente all’estero compiacente, o pagare qualcuno che le raccolga, come hanno documentato bene, in alcune puntate, ‘Le Iene’. Ci sono quasi 5 milioni di italiani iscritti all’AIRE, quindi altrettante schede possono essere intercettate e votate in modo truffaldino, a tal punto da poter falsare il risultato delle prossime elezioni politiche del 4 marzo 2018. E se i voti degli italiani all’estero risultassero determinanti – si chiede il consigliere di “Siamo Veneto” – non potremmo allora accontentarci di una sentenza “sanatoria” a posteriori. D’altra parte, sembrano sussistere pochi dubbi sulla incostituzionalità della succitata Legge”.

“Quando una scheda viene recapitata a domicilio – ha aggiunto Guadagnini – sfugge al controllo di chiunque, inficiando così la regolarità del voto, affidata in modo troppo “esile” all’onestà del votante. La nostra Costituzione all’art. 48, afferma che il voto deve essere personale, libero e segreto, ma nessuna di queste caratteristiche sembrerebbe essere garantita dalla legislazione elettorale relativa agli italiani all’estero. Non è un Paese serio quello che affida la propria democrazia a una normativa palesemente incostituzionale. La Corte Costituzionale deve esprimersi in merito alla questione di incostituzionalità sollevata prima del 4 marzo, altrimenti dovrebbe essere posticipata la data della consultazione elettorale o, in alternativa, sospesa la L. 459/2001, almeno nella parte che consente il voto per corrispondenza degli italiani all’estero”.


Presenti alla conferenza stampa anche gli avvocati Favaro e Fabris, che hanno seguito il ricorso.
Favaro, in particolare, dopo aver ricordato che “l’articolo 48 della Costituzione prevede che il voto sia libero segreto, personale, impostato secondo il principio di uguaglianza, mentre l’articolo 1 prevede che la sovranità spetti al popolo italiano” ha spiegato che “il Tribunale di Venezia ha affermato che questi articoli costituzionali potrebbero essere violati dalla norma che permette il voto per corrispondenza degli italiani residenti all’estero. A scanso di equivoci, chiarisco che il voto degli italiani all’estero è perfettamente legittimo, in quanto essi sono cittadini italiani a pieno titolo, ma devono essere trattati allo stesso modo, e votare con le stesse garanzie previste per gli italiani residenti nel nostro Paese”.
L’avvocato Fabris ha espresso infine “grande soddisfazione per l’accoglimento del ricorso che premia il nostro lavoro e attesta la fondatezza dei dubbi di incostituzionalità che abbiamo sollevato in ordine alla Legge n. 459/2001”. (aise)

Fuente: VOTO ALL’ESTERO: IL TRIBUNALE DI VENEZIA ACCOGLIE IL RICORSO DI “SIAMO VENETO” CONTRO LA LEGGE TREMAGLIA

Estate (Verano) 2018: Attenzione pubblico su appuntamento

esp

La atención de público en la sede del Comites sólo con cita previa.

La atención de público en la sede del Comités durante el periodo Verano 2018, es decir, comprendido entre el lunes 21 de enero y jueves 1 de marzo 2018 se llevará a cabo sólo con cita previa.

Las citas están disponibles por e-mail solicitándolas en comites@comites.cl, o contactando a la Sra. Angela Ravizza en aravizzac@hotmail.com; +569 7689 6924.

Después de este periodo vuelve el horario normal de apertura consultable aqui.

ita

Attenzione pubblico in sede Comites su appuntamento.

Durante il periodo estate 2017, cioè dal lunedì 16 gennaio al martedì 28 febbraio, all’ufficio sede del Comites Cile l’attenzione del pubblico sarà effettuata esclusivamente su appuntamento.

Gli appuntamenti sono reperibile tramite posta elettronica comites@comites.cl, oppure contattando la Sig.ra. Angela Ravizza all’indirizzo: aravizzac@hotmail.com; +569 7689 6924.

Dopo questo periodo torna l’orario regolare d’apertura dell’ufficio Comites, consultabile qui.


 

COMUNICATO STAMPA CGIE ELEZIONI POLITICHE 2018

COMUNICATO STAMPA CGIE ELEZIONI POLITICHE 2018

La sentenza del Tribunale di Venezia sulla presunta incostituzionalità della procedura  che regola il voto degli italiani all’estero era attesa da tempo e, quindi, arriva in un momento delicatissimo della vita politica italiana, ovvero, durante la fase preparatoria del voto per corrispondenza a cui stanno lavorando a tambur battente le Ambasciate italiane nel mondo. Continúa leyendo COMUNICATO STAMPA CGIE ELEZIONI POLITICHE 2018

La ruta de los italianos, Santiago y Providencia

Un itinerario storico per il futuro

Il libro “La ruta de los italianos, Santiago y Providencia” presentato nella sede dell’Ambasciata Italiana in Santiago

Quanto ha inciso la presenza della comunità italiana in Santiago? E quanto ha plasmato il patrimonio culturale e sociale di questa città? Sono solo alcune domande alle quali il libro “La ruta de los italianos Santiago e Providencia” ha cercato di rispondere in un modo accattivante e suggestivo. Lo scorso venerdì 12 gennaio nella elegante e prestigiosa sede dell’Ambasciata italiana in Santiago si è svolta la presentazione di questo testo interessante che ha cercato di colmare un vuoto sulla influenza della presenza italiana in Cile che da tempo si faceva sentire.

Alla presenza dell’Ambasciatore italiano in Santiago, Marco Ricci, del Sindaco della Municipalità di Santiago, Felipe Alessandri e di Continúa leyendo La ruta de los italianos, Santiago y Providencia

Elezioni Politiche 2018: Ruolo dei Comites

Riguardo le elezioni politiche 2018, con comunicazione del 16/01/2018 numero duecento settanta due, l’Ufficio Consolare ha diramato un’informativa del MAECI, dove ricorda che ai Comites è consentito l’utilizzo di proprie risorse per informare i cittadini riguardo l’elezioni e la modalità di voto all’estero.

Resta, invece, vietato l’utilizzo di risorse proprie dei Comites per fare propaganda elettorale in favore di singole liste o candidati.

L’appoggio dei singoli membri del Comites a liste o candidati va fatta a titolo strettamente personale e non come membri del Comitato.

Ines Rocca e Luis Bavestrello, membri Benemeriti Comunità Italiana V Regione

Il Comites Cile saluta e si congratula con i nuovi membri Benemeriti della Comunità Italiana V Regione Ines Rocca e Luis Bavestrello

Un particolare saluto ad Ines già membro di questo Comites per l’intero periodo precedente. Come ha detto il Presidente Curelli: “Costante testimonianza di deciso spirito di collaborazione ad appartenenza alla vita italiana in Cile.”

Come ogni anno in questa data, il Consiglio della Comunitá Italiana Regione Valparaiso, vuol riconoscere fra gli italiani o discendenti d’italiani della regione, quelli che sono esempio d’italianitá, di affetto per la terra lontana e per questa seconda patria, che ha accolto in modo ospitale la propria famiglia. Quest’anno vengono distinti come soci benemeri due figure sempre presenti nella nostra comunitá, che hanno dedicato e continuano a dedicare il loro prezioso tempo alle diverse istituzioni italiane della regione, senza scopi meschini, anzi, per un genuino e disinteressato spirito di servizio:

SIG. RA INES ROCCA MOLTEDO

Illustre ex alunna della nostra Scuola fino all’anno 1960, è uno dei personaggi piú rappresentativi della nostra collettivitá, faccia Continúa leyendo Ines Rocca e Luis Bavestrello, membri Benemeriti Comunità Italiana V Regione

Origini Italia: iscrizioni 18a edizione aperte fino al 31 marzo 2018

Il programma Origini Italia di MIB Trieste School of Management è destinato ai discendenti degli emigrati italiani nel mondo.

Le iscrizioni per la 18a edizione sono aperte fino al 31 marzo 2018.

MIB Trieste School of Management, in collaborazione con ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, la Regione Friuli Venezia Giulia, e altre amministrazioni regionali italiane, promuove e organizza il Corso Origini Italia in Export Management e Sviluppo Imprenditoriale.

Origini è nato per:Favorire la collaborazione fra le imprese italiane e i cittadini di origine italiana nel mondo;Rafforzare i legami professionali e culturali tra i discendenti degli emigrati e la terra d’origine; Sviluppare nei giovani partecipanti nuove competenze di gestione aziendale e di international business con lezioni d’aula, seminari, workshop ed esperienze in azienda.

I partecipanti ritrovano la cultura, la storia, la lingua degli avi per consolidare la propria identità, e al contempo affrontano una nuova esperienza di tipo imprenditoriale e manageriale, in collaborazione con importanti imprese italiane.

Il corso dura 5 mesi (29 ottobre 2018 – 6 aprile 2019 ) ed è svolto in lingua inglese.

Fuente: Origini Italia

SICILIA ITALIAN LANGUAGE SCHOOL: opportunità per studiare italiano

La scuola SICILIA ITALIAN LANGUAGE SCHOOL, ormai da decenni,si occupa di corsi di lingua italiana per stranieri,vacanza culturale. la scuola SICILIA è Accreditata dall’Università dagli Stranieri di Siena ed è sede di esami DITALS la competenza dell’insegnamento dell’italiano agli stranieri.

Da tanti anni ormai collaboriamo con diversi istituti all’estero e in particolare abbiamo attive delle collaborazioni con alcune molte scuole di italiano nel mondo, con molte sedi della Società Dante Alighieri e altri Istituti di Lingua e cultura Italiana nel mondo,come quello di Los Angeles, San Francisco, Stoccarda, Dublino, Lisbona, Lussemburgo e altri ancora come potete vedere dal nostro sito, ma anche Professori come e piccole scuole di lingua italiana all’estero. Continúa leyendo SICILIA ITALIAN LANGUAGE SCHOOL: opportunità per studiare italiano

TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO: OPZIONE DI VOTO SINO AL 31 GENNAIO

ROMA\ aise\ – Nuovi aggiornamenti dalla Farnesina sul fronte voto all’estero, che questa volta ha diramato una nota riguardante gli italiani temporaneamente all’estero.
Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni per il rinnovo del Parlamento, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani (legge 459 del 27 dicembre 2001, comma 1 dell’art. 4-bis), ricevendo la scheda al loro indirizzo all’estero.
Per partecipare al voto all’estero, tali elettori dovranno – entro il 31 gennaio 2018 – far pervenire al Comune d’iscrizione nelle liste elettorali un’apposita opzione. È possibile la revoca della stessa opzione entro lo stesso termine. L’opzione sarà valida solo per il voto cui si riferisce ovvero, in questo caso, per le votazioni del 4 marzo 2018.
L’opzione, il cui fac-simile è reperibile sul sito del Ministero degkli Affari Esteri, può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall’interessato.
La dichiarazione di opzione, redatta su carta libera e obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza, vale a dire che ci si trova – per motivi di lavoro, studio o cure mediche – in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle consultazioni; oppure, che si è familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni.
La dichiarazione va resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa), dichiarandosi consapevoli delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci (art. 76 del citato DPR 445/2000). (aise) 

 

Fuente: TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO: OPZIONE DI VOTO SINO AL 31 GENNAIO

Reggio Emilia, anniversario del Tricolore. Gentiloni: “L’Italia si è rimessa in moto” – Repubblica.it

Reggio Emilia, anniversario del Tricolore. Gentiloni: “L’Italia si è rimessa in moto”

Il premier oggi alle celebrazioni per i 221 anni della bandiera: “Sfruttiamo la congiuntura economica. Nessuno usi il vessillo come simbolo di odio, Italia esempio per la questione migranti”

07 gennaio 2018 (ansa) REGGIO EMILIA

“L’Italia si è rimessa in moto dopo la più grande crisi dal dopoguerra e il merito principale di questa ripartenza è delle nostre famiglie, delle nostre imprese, dei nostri lavoratori. Questo governo, in attesa delle prossime elezioni, continuerà a lavorare per accompagnare e sostenere i segnali di fiducia che si manifestano nei nostri territori”.

Lo ha affermato il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in una lettera pubblicata sulla Gazzetta di Reggio, il quotidiano di Reggio Emilia dove oggi il premier partecipa alle celebrazioni del 221/mo anniversario della nascita del primo Tricolore.

Continúa leyendo Reggio Emilia, anniversario del Tricolore. Gentiloni: “L’Italia si è rimessa in moto” – Repubblica.it

Anita Odone: Primo posto col suo Presepe d’oltreconfine

CARISSIMI AMICI:Condivido con voi con molta gioia il premio ottenuto in Italia al Concorso Regalissima di Telemasone…

Posted by Anita Odone on sábado, 6 de enero de 2018

CARISSIMI AMICI:
Condivido con voi con molta gioia il premio ottenuto in Italia al Concorso Regalissima di Telemasone con il mio presepe…Primo Posto tra i presepi inviati da lontano
Mantenere le nostre tradizioni é fondamentale per conservare la nostra identitá ovunque ci troviamo.
Buon Anno 2018
Anita

In attesa della Befana: speciale Radio Anita Odone

SABATO 6 GENNAIO dalle 11 alle 12,dalle18 alle 19…programma speciale…radio anita odone on line…sempre con te

SABATO 6 GENNAIO dalle 11 alle 12,dalle18 alle 19…programma speciale…radio anita odone on line…sempre con te

Posted by Anita Odone on viernes, 5 de enero de 2018

Panettoni per Natale 2017: La SUPERBA al primo posto col suo Panettone Genovese!

Mirella Bonino, Panetteria LA SUPERBA de Valparaíso, ci racconta, tramite i mass media nazionali, la storia natalizia del Panettone Genovese, che a Valparaíso è diventato d’obbligo per ogni fine anno.

La Superba al primo posto come migliore panettone del Cile. Mirella Bonino: “Il nostro panettone genovese si fa con una ricetta immutata da più di 30 anni”

El secreto del Pan de Pascua tipo genovés que mantiene la tradición italiana en Valparaíso

 

Recordamos a nuestros lectores: Boletín del Comites Diciembre 2017

Recordamos que todos nuestros boletines L’Italia in Cile, se encuentran disponibles en nuestra página haciendo clic aqui.

Nº 8 diciembre 2017, TITULARES

  • Benvenuta «RADIO PERCHÉ». Ecco il xke.cl

    MAECI -Ministero Affari Esteri- sostiene radio web del Comites, consentendo continuità di quest’iniziativa fatta di volontariato

  • Santiago del Cile: città italiana e degli italiani

    Estratto della pubblicazione su RAPPORTO ITALIANI NELMONDO 2016 a cura di C. Curelli e N. Gargiulo.

  • Presentazione del Libro di Fabio Evangelisti:

    A SANTIAGO C’È UNA PIAZZA

    Il lungo viaggio di Alberto Rosselli dalle Apuane alle Ande

  • CURACAVÍ: PRIMO ANNIVERSARIO TERZA COMPAGNIA VIGILI DEL FUOCO

    A Curacaví una nascente Pompa Italiana: Terza Compagnia Giovanni Battista Pastene

  • Il saluto del Comites al Console Nicoletta Gliubich

Comitato per gli italiani all'Estero. Cile. Comité para los Italianos en el Extranjero. Chile.